Mercoledý 01 Dicembre23:38:11
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini, Gioenzo Renzi "affonda" la nuova piscina comunale: "bloccare il progetto"

Il consigliere riprende la sua battaglia a salvaguardia del parco Don Tonino Bello

Attualità Rimini | 15:03 - 20 Novembre 2021 Un cartello di protesta dei residenti Un cartello di protesta dei residenti.


Il consigliere comunale di Fratelli d'Italia, Gioenzo Renzi, chiede in un'interrogazione consiliare, rivolta all'amministrazione Sadegholvaad, di sospendere la progettazione della nuova piscina comunale nel parco Don Tonino Bello di Viserba. Questo a fronte delle perplessità espresse in campagna elettorale dai candidati delle liste Rimini Coraggiosa ed Europa Verde, sostenitrici della passata e attuale maggioranza, che avevano chiesto di rivedere e di mettere in discussione il progetto in seno al nuovo consiglio comunale e alla nuova giunta. 

Renzi da tempo ha assunto una posizione di bocciatura totale del progetto, in primis per il mancato ascolto dei residenti, in secondo luogo per l'elevata spesa (7,5 milioni), a fronte di un progetto con diversi profili di criticità, e in terzo luogo per ragioni di tipo ambientale: la riduzione del verde del parco, da 26.000 a 12.000 mq, il maggior traffico di automobili (circa 700-1000 auto al giorno) che porteranno all'intasamento delle strade, a un maggior inquinamento del parco e a disagi per i tanti residenti, bambini e anziani del centro sociale che frequentano ogni giorno il parco. 

Renzi sollecita ancora una volta un ripensamento e un cambio di location: "Avevamo proposto che l’impianto natatorio fosse inserito nella vasta area della Cittadella dello Sport a Rivabella, con i campi del rugby e del baseball, ottenuta dal Comune in diritto di superficie, che può essere ampliata in futuro con nuove strutture sportive, con tutti i servizi necessari, a cominciare dai parcheggi e senza impatto ambientale". Il consigliere evidenzia infatti un'altra criticità: "il progetto approvato dalla giunta prevede una vasca limitate di 25 metri", mentre alla città di Rimini servirebbe "un progetto di eccellenza, con una vasca olimpionica di 50 metri, in grado di ospitare gare nazionali-internazionali di nuoto, e altre specialità, come il nuoto sincronizzato, la pallanuoto, i tuffi dal trampolino".

"L’amministrazione comunale deve salvaguardare il verde del Parco Don Tonino Bello, dare seguito con i fatti alle tante parole delle linee programmatiche sulla transizione ecologica e attuare un progetto competitivo e lungimirante, nell’interesse degli sportivi riminesi e di Rimini capoluogo turistico della riviera romagnola", chiosa Renzi. 

 

< Articolo precedente Articolo successivo >