Luned́ 29 Novembre15:40:15
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Santarcangelo, centomila euro per rimettere a nuovo il parco Carracci

Saranno eliminate le barriere architettoniche e installati punti luce a basso consumo

Attualità Santarcangelo di Romagna | 14:01 - 20 Novembre 2021 Parco Carracci di Santarcangelo Parco Carracci di Santarcangelo.


Nei giorni scorsi la giunta comunale di Santarcangelo ha approvato il progetto definitivo-esecutivo per la rigenerazione urbana del parco Carracci, per una spesa di quasi 100.000 euro.

Situato tra le vie Ferrara, Felici e Mazzini, a poca distanza dalla via Emilia, oltre a essere un punto d’incontro per i residenti della zona, il parco Carracci è un' area verde di quasi 5.000 mq, frequentata anche da chi percorre il viale che dalla stazione porta al centro storico. "La riqualificazione manterrà l’assetto del progetto originario, con l’intenzione di valorizzarlo e farlo riemergere: gli elementi che caratterizzano il Carracci saranno quindi rinnovati, mentre quelli nuovi saranno armonizzati con l’esistente", spiega l'amministrazione comunale.

Per migliorare l’accessibilità dell’area eliminando le barriere architettoniche, i due ingressi pedonali saranno dotati di rampe di accesso per il superamento dei dislivelli, mentre il sentiero che attraversa il parco sarà rivestito con una pavimentazione non sdrucciolevole. Saranno inoltre realizzati una serie di percorsi-guida per persone non vedenti.

L’area del parco sarà inoltre delimitata per impedire la sosta non regolamentata, mentre la vegetazione sarà rinnovata con la sostituzione degli alberi che si trovano in uno stato di salute non più recuperabile. Il campo da basket sarà rimesso a nuovo con l’impiego di superfici in gomma riciclata colorata in giallo, rosso e blu, mentre per la gradonata sulla collinetta è prevista la sostituzione delle parti in cemento ammalorate.

Tavoli e panchine saranno sostituiti con nuovi arredi in acciaio verniciato e doghe di resysta, materiale di riuso dall’aspetto naturale simile al legno – durevole e a bassa manutenzione – composto da gusci di riso, sale comune e olio minerale. Prevista inoltre una seduta speciale con pannelli solari per la ricarica di dispositivi via usb e router per garantire la connessione wi-fi in tutto il parco.

Il muro di confine con le residenze che si trova oltre la collinetta potrebbe fare da sfondo all’area verde, ospitando dipinti realizzati con la collaborazione degli alunni delle scuole o murales. Tutti i corpi illuminanti, infine, verranno sostituiti con elementi led a basso consumo e maggiore potenza. “Arriva all’ultimo passaggio la progettualità per la rigenerazione urbana del parco Carracci, con l’obiettivo di affidare i lavori entro fine anno e realizzare l’intervento nella primavera 2022” dichiara il vicesindaco Pamela Fussi, che annuncia anche l'approvazione, nei prossimi giorni, del progetto definitivo-esecutivo del parco archeologico del Macabucco: "un ulteriore passo verso la realizzazione di un’area verde molto atteso dai residenti della zona Contea”, commenta. 

 

< Articolo precedente Articolo successivo >