Marted́ 07 Dicembre13:53:49
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio RSM: Murata, contro il Domagnano prova il sorpasso. La carica di Valentini

Le due squadre divise da un punto. L'esperto difensore, ex Nazionale, a caccia della prima rete

Sport Repubblica San Marino | 09:49 - 18 Novembre 2021 Carlo Valentini in maglia bianca Carlo Valentini in maglia bianca.

Carlo Valentini è il giocatore di maggiore esperienza del Murata. Classe 1982, 46 presenze in Nazionale, nella sua  carriera ormai ventennale ha vestito la maglia del club  - in diversi periodi - complessivamente per più di dieci stagioni. Arrivato dopo un anno di stop per numerosi guai fisici, in estate si è rimesso in gioco - lui è di Murata -  nella squadra allenata da Achille Fabbri risultando fin qui uno dei giocatori più presenti e dal rendimento costante.

“Sono molto soddisfatto del campionato, ho iniziato con qualche dubbio e ho accarezzato per un attimo anche il proposito di appendere gli scarpini al chiodo – racconta Carlo Valentini - . Non sapevo come il fisico avrebbe retto, invece la forte passione mi ha dato la spinta giusta e per adesso non ho riscontrato problemi tanto che praticamente sono sempre sceso in campo. Gioco da esterno in un modulo  in cui si richiede impegno offensivo e difensivo e dunque dispendioso. Spero che la buona salute mi sorregga a lungo perché voglio togliermi altre soddisfazioni”.

Si ricomincia dopo la sosta per le Nazionali. Sabato (ore 15 a Montecchio) affrontate il Domagnano che ha un punto in più di voi.  Sarebbe stato meglio giocare subito o lo stop è stato utile?

“Eravamo in palla, in striscia positiva, e quindi interrompere il cammino in questi casi può essere pericoloso perché si perde il ritmo. Però, va detto che possiamo recuperare alcuni giocatori acciaccati e allungare un po’ la rosa; inoltre abbiamo tirato un po’ il fiato in vista di un tour de force nel prossimo mese. Il Domagnano è una buona squadra, è partito forte, poi ha subito quattro ko di fila e avrà voglia di riscatto. Sarà una partita combattuta”.

La buona sorte vi ha voltato le spalle. L’attaccante Alessio Indelicato si è infortunato (rottura del crociato anteriore del ginocchio destro) e per lui la stagione è finita. Quanto peserà questa assenza?

“Siamo tutti molto dispiaciuti per Alessio, un giocatore che in fase offensiva ci garantiva qualità di gioco e gol e al quale auguriamo una pronta guarigione. Noi compagni cercheremo di sopperire a questa assenza nella maniera migliore possibile, dovremo trovare soluzioni diverse in fase offensiva, qualcuno dovrà adattarsi e poi la società a gennaio valuterà se e come intervenire sul mercato. Io credo che le nostre ambizioni possano restare vive”.

Farete una scelta tra Coppa Titano e campionato?

“Onoreremo al meglio le due manifestazioni. La Coppa Titano è una competizione più breve e noi siamo già ai quarti e dunque si hanno possibilità di arrivare in fondo: contro la Folgore, una squadra molto forte, ci giocheremo le nostre possibilità al meglio sulle due partite. In campionato siamo al nono posto, sono convinto che possiamo scalare qualche posizione anche perché la squadra ha margini di miglioramento. Non ci poniamo limiti, affrontiamo una partita alla volta cercando di ottenere il massimo e poi facciamo i conti. Io ho fiducia”.

In che cosa può fare meglio il Murata?

“In fase difensiva abbiamo trovato l’assetto giusto, siamo più quadrati rispetto alle prime partite: nelle ultime cinque gare abbiamo subito un solo gol. In fase offensiva, e negli ultimi 30-40 metri in particolare, possiamo invece fare meglio e non è questione di attaccanti, ma di squadra: siamo frettolosi, sbagliamo passaggi, nelle scelte finali non siamo lucidi come si dovrebbe. E infatti abbiamo realizzato solo sei gol”.

Valentini, lei è un difensore ma in carriera ha segnato 86 gol. A quando la prima rete?

“Quattro, cinque gol a stagione li trovo sempre, quest’anno sono ancora a digiuno. Conto al più presto di inserire il mio cognome nella lista dei marcatori magari già dalla partita di sabato contro il Domagnano”.

< Articolo precedente Articolo successivo >