Martedý 07 Dicembre20:35:13
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Castel Sismondo si illumina di viola per sensibilizzare sui rischi di tumore al pancreas

L'iniziativa domani (giovedì 18 novembre) in occasione della "Giornata Mondiale sul Tumore al Pancreas"

Attualità Rimini | 13:30 - 17 Novembre 2021 Castel Sismondo di Rimini Castel Sismondo di Rimini.


"It's about time", è arrivato il momento: questo è lo slogan scelto per la campagna 2021 promossa dalla World Pancreatic Cancer Coalition per sensibilizzare l’opinione pubblica sui sintomi e i fattori di rischio del tumore al pancreas, sulla necessità di adeguare gli investimenti alle dimensioni di questa patologia che costituisce la terza causa di morte oncologica e che in Italia ogni anno colpisce oltre 14mila persone.

Un’iniziativa importante per promuovere l’istituzione delle Pancreas Unit, per lo studio, la prevenzione e la ricerca, affinché le cure divengano sempre più efficaci e questa patologia sempre più curabile.

Queste le ragioni per le quali anche quest’anno - nella giornata di domani 18 Novembre - l’Associazione di volontariato Oltre la Ricerca ODV, propone la campagna “Coloriamoci di Viola”, patrocinata dal Comune di Rimini e dall’Azienda Unità Sanitaria Locale della Romagna. Il viola infatti è il colore simbolo di questa patologia, che domani a Rimini colorerà anche il Castel Sismondo, come accadrà anche in tante altre città che illumineranno i propri edifici storici a sostegno di questa campagna di sensibilizzazione internazionale.

Oltre a questo, sempre nella giornata di domani (giovedì 18 novembre) - dalle ore 19 alle 20 - sulla pagina FB Giornata Mondiale Tumore al Pancreas e sulla pagina delle Associazioni Pazienti - verrà trasmesso un evento in live streaming in cui prenderanno la parola alcuni pazienti che, a distanza di anni dalla diagnosi, racconteranno la propria storia. L’evento è organizzato dalle associazioni dei pazienti (Oltre la Ricerca ODV; Fondazione Nadia Valsecchi; Codice Viola; Nastro Viola; Associazione Pierluigi Natalucci Insieme per l’Arte e la Scienza; My Everest) con la collaborazione di AISP, Associazione Italiana per lo Studio del Pancreas.

< Articolo precedente Articolo successivo >