Marted́ 30 Novembre03:21:32
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Giornata contro la violenza sulle donne, due appuntamenti a Coriano

Sabato 20 al mattino al parco di Sant'Andrea in Besanigo, al pomeriggio al Teatro CorTe

Attualità Coriano | 09:58 - 17 Novembre 2021 Giulia Santoni, Domenica Spinelli Giulia Santoni, Domenica Spinelli.

Sono due le iniziative con le quali l'Amministrazione comunale di Coriano celebrerà, il prossimo 20 novembre, la Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne. Due momenti diversi, uno al mattino e uno al pomeriggio, ai quali sono stati invitati istituzioni,  associazioni e le forze dell'ordine impegnate su questo fronte.
 

Si comincia sabato 20 novembre alle ore 11 presso il Parco di Sant'Andrea in Besanigo adiacente a via Colombarina (ingresso da via Bellini) che sarà intitolato alle "Donne Vittime di violenza".
 

Nel pomeriggio, con inizio previsto per le ore 14.30, presso la Sala Isotta del teatro CorTe, è in programma un incontro pubblico in collaborazione con l'Associazione Vittime Riunite d'Italia che avrà per tema "Donne ogni giorno e per sempre". Saranno presenti vittime di violenza e loro familiari, tecnici e professionisti impegnati per la tutela ed il sostegno di chi ha subìto violenze oltre che a rappresentanti parlamentari ed istituzionali del territorio.
 

Ulteriori iniziative sono in programma anche nella settimana successiva: il 25 novembre con l'illuminazione di arancione di Municipio e Torre dell'orologio nell'ambito dell'adesione alla campagna "Orange the world", il 27 con la presentazione del libro di una scrittrice che racconta la sua esperienza di donna e medico ed, infine, sempre il 27, con la serata di gala al Teatro CorTe per la terza edizione del Premio Internazionale "Bianca Maria Pirazzoli" rivolto ad attrici e scrittrici teatrali.

"Le vittime di violenza non sono, purtroppo, soltanto donne – commenta l'assessore alle Pari Opportunità Giulia Santoni – anche se le cronache ci riempiono di casi drammatici che le riguardano. Ma ci sono tante situazioni, penso per esempio alle categorie più deboli e agli anziani, che non emergono pubblicamente ma fanno tragicamente parte del dramma di chi vive queste situazioni terribili. Con queste due iniziative pubbliche vogliamo confermare l'impegno della nostra amministrazione discutendo e valutando insieme le problematiche e le emergenze quotidiane cercando di fornire un apporto in termini di soluzioni e contrasto".

"La violenza nei confronti dei più deboli è quella che a stento si fa riconoscere e rimane spesso nascosta – dice il sindaco Domenica Spinelli – compito della collettività è quello di fornire il sostegno e l'aiuto a chi la subisce prima che sia troppo tardi. Attraverso il confronto e l'impegno di tutti io credo sia possibile fare qualcosa di concreto. Ed è per questo che ci confrontiamo, consci che la strada da percorrere è ancora molto lunga".

< Articolo precedente Articolo successivo >