Luned́ 29 Novembre16:06:49
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Riminese uccisa in Salento, inizia il processo: ex compagno rischia l’ergastolo

Accusato di omicidio il 38enne di Torre Annunziata Salvatore Carfora

Attualità Nazionale | 17:07 - 16 Novembre 2021 Sonia Di Maggio Sonia Di Maggio.


Si è aperto oggi (martedì 16 novembre) a Borgo San Nicola, nel leccese, il processo a carico di Salvatore Carfora, 38enne di Torre Annunziata, accusato dell'omicidio della sua ex fidanzata, la 29enne riminese Sonia DI Maggio, accoltellata ripetutamente e uccisa il 1 febbraio 2021 a Specchia Gallone, a Minervino di Lecce. La giovane si era trasferita da Rimini per seguire il nuovo compagno: il 45enne, che ora rischia l'ergastolo, la raggiunse e la uccise a coltellate. La famiglia si è costituita parte civile al processo, assieme all'associazione Gens Nova: in aula erano presenti la sorella, la madre e il padre di Sonia. Il processo è stato rinviato al 18 gennaio 2022.

 

< Articolo precedente Articolo successivo >