Marted́ 30 Novembre05:26:53
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Riccione, umilia e abusa per anni moglie e figli minori, arrestato 47enne

L'incubo della famiglia era iniziato nel 2009, a settembre la moglie ha chiamato i Carabinieri

Cronaca Riccione | 09:55 - 16 Novembre 2021 Immagine di repertorio Immagine di repertorio.

Violenze, soprusi, abusi sessuali perpetrati per anni. Questo ha subito la famiglia di un 47enne della provincia romana, arrestato lunedì a Velletri dai Carabinieri di Riccione. La vicenda è venuta a galla nel settembre scorso quando la moglie, che con il 47enne e due figli si era trasferita a Riccione, ha denunciato gli episodi ai Carabinieri. I militari, coordinati dalla Procura di Rimini e dal Sost. Proc. Gallucci, hanno indagato senza sosta per ricostruire tutta la situazione.

Le violenze erano iniziate nel 2009, quando la coppia viveva in provincia di Roma. Il trasferimento per lavoro a Riccione assieme ai figli piccoli, non aveva fatto cambiare le abitudini del 47enne. Insulti, maltrattamenti psicologici e violenze erano continuate senza risparmiare neanche i figli, oggi di 14 e 12 anni.

Una escalation di umiliazioni che avevano spinto il figlio maggiore a tentare il gesto estremo. Secondo quanto ricostuito con l'aiuto degli psicologi, anche moglie e figlia erano state vittime di abusi sessuali da parte del 47enne. La donna costretta a rapporti contro la propria volontà, la figlia prima sarebbe stata palpeggiata nelle parti intime, poi insultata e picchiata per aver rifiutato di avere rapporti.
L'uomo si trova ai domiciliari a Velletri e deve rispondere di maltrattamenti in famiglia e violenza sessuale aggravata.

< Articolo precedente Articolo successivo >