Domenica 28 Novembre15:48:53
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Basket B, ecco il New Flying Balls Ozzano: è l'avversario di RivieraBanca

E' in quinta posizione con 8 punti. Il coach è Loperfido, l'ala forte l'ex Cesena Chiappelli

Sport Rimini | 17:16 - 12 Novembre 2021 Basket B, ecco il New Flying Balls Ozzano: è l'avversario di RivieraBanca

Dopo più di un mese RivieraBanca Basket Rimini torna tra le mura amiche del PalaFlaminio per la settima giornata di campionato in programma domenica 14 novembre alle ore 18. Avversari dei biancorossi saranno i New Flying Balls Ozzano, formazione attualmente in quinta posizione con 8 punti (4-2 sin qui il record degli emiliani).

Ozzano, già affrontata più volte nelle scorse stagioni da RBR, si presenta con un nuovo allenatore ed un roster completamente rivoluzionato che finora sta portando buoni risultati, come dimostra la vittoria contro Ancona e la partita, pur terminata con una sconfitta (84-81), giocata ad armi pari con la Real Sebastiani Rieti.

Il neo Coach Giuliano Loperfido si affida in cabina di regia a Simone Bonfiglio, playmaker classe 1988 con grande esperienza nella categoria ed una parentesi anche in A2 a Montegranaro, che segna 12.2 punti in media a partita col 45% da tre punti.

Il reparto esterni presenta la guardia/ala classe 2001 Alessandro Ceparano, prospetto molto interessante dotato di grandi doti fisiche e tecniche con 12.8 punti di media nelle mani a cui si aggiungono 5.3 rimbalzi, ed il pari ruolo classe 1996 Matteo Folli, uno dei pochi rimasti dalla scorsa stagione nonchè capitano della squadra, ormai una sicurezza per la categoria grazie alla sua intelligenza cestistica, che contribuisce con 9.8 punti di media.

Come '4' agisce l'ala classe 1991 Gioacchino Chiappelli, già affrontato dai biancorossi nelle scorse stagioni quando vestiva la casacca di Cesena, che dall'alto dei suoi 198 cm cattura 8.7 rimbalzi a partita, mentre sotto le plance c'è il centro ucraino classe 1994 Dimitri Klyuchnyk, giocatore forte tanto fisicamente (211 cm x 113 kg) quanto tecnicamente: sin qui è il miglior realizzatore di Ozzano (18 punti in media) ed è considerabile uno dei più pericolosi nel suo ruolo in tutta la serie B.

Dalla panchina esce il playmaker classe 2000 Marco Barattini, un giocatore di rottura che fa dell'intensità la sua caratteristica principale; insieme a lui troviamo la guardia classe 1994 Simone Lasagni, assente nelle ultime due giornate per infortunio, un mestierante della categoria che può spaccare le partite con le sue qualità da tiratore puro.

Attenzione anche all'ala classe 1992 Riccardo Iattoni, anch'egli già noto ai biancorossi per il suo passato a Faenza, che nasce come '3'/'4' ma è adattabile anche al ruolo di centro grazie alle sue abilità sia spalle che fronte canestro. Completa il roster un altro prospetto molto interessante come il centro serbo classe 2001 Nemanja Misljenovic, in forze nella scorsa stagione a Firenze.

< Articolo precedente Articolo successivo >