Venerd́ 03 Dicembre09:33:56
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Covid: l'incidenza sale in provincia di Rimini, fanno peggio Forlì-Cesena e Ravenna

Attualità Rimini | 15:49 - 12 Novembre 2021 Foto di repertorio Foto di repertorio.


L'incidenza dei casi di Covid-19 sale in 60 province; fra queste, 19 raggiungono un valore almeno di 50 casi a settimana per 100.000 abitanti e i valori più alti si registrano ancora nel Nord-Est. Lo indica l'analisi del matematico Giovanni Sebastiani, dell'Istituto per le Applicazioni del Calcolo 'M.Picone', del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr).

Come riporta l'Ansa, sale a 60 il numero di province che negli ultimi sette giorni hanno registrato un aumento dell'incidenza almeno del 40% rispetto ai sette giorni precedenti e che, tramite l'analisi delle differenze percentuali settimanali, mostrano un trend di crescita; 19 di esse hanno un'incidenza di almeno 50 casi a settimana per 100.000 abitanti, osserva il matematico. Tra le dieci province con i valori maggiori, inoltre, nove sono nel Nord Est del Paese: tre nel Friuli Venezia Giulia (Gorizia, Udine e Pordenone), tre nel Veneto (Venezia, Treviso e Vicenza), la provincia autonoma di Bolzano e due in Emilia Romagna (Forlì-Cesena e Ravenna).

"Anche se non è inclusa in questo elenco - osserva Sebastiani - la provincia di Trieste ha il valore più alto dell'incidenza, con 474 casi a settimana per 100.000 abitanti". Secondo l'esperto "allo scopo di limitare la diffusione dell'epidemia nel nostro Paese è importante evitare gli assembramenti di massa e utilizzare la mascherina nei locali chiusi per il maggior tempo possibile, anche se si è vaccinati; si deve inoltre aumentare la popolazione vaccinata, soprattutto nella fascia di età con il maggior numero di contatti, cioè quella fra 12 e 19 anni, che ha una copertura vaccinale al momento pari a circa il 55%, ed effettuare controlli capillari delle persone che entrano nel Paese attraverso i nostri confini, in particolare quelli con la Slovenia e l'Austria. 

Ecco di seguito l'incidenza nelle 60 province in cui si è rilevato un aumento dell'incidenza del 40% nell'ultima settimana e con trend di crescita, rispetto a quella precedente: Gorizia (367), Bolzano (318), Forlì-Cesena (176), Udine (150), Teramo (128), Ravenna (121), Venezia (118), Vicenza (112), Treviso (111), Pordenone (109), Verona e L'Aquila (100), Pesaro e Urbino e Rimini (93), Savona ( 92), Ancona e Frosinone (88), Latina (84), Ascoli Piceno e Pisa (83), Asti (81), Lucca (79 ), Viterbo (76), Modena (75), Ferrara (69), Taranto e Lodi (68), Monza e della Brianza (66), Firenze (65), Sondrio (64), Macerata, Torino e Genova (61), Benevento, Mantova e Varese (60), Aosta e Sassari (58), Avellino e Milano (57), Alessandria (55), Cremona (54), Cosenza (53), Brescia (52), Como e Terni (51), Enna, Isernia e Vercelli (50), Novara, Nuoro e Agrigento (43), Palermo (41), Lecco (35), Bari (33), Bergamo (31), Campobasso (21), Ragusa (20), Sud Sardegna (14), Cagliari (12). 

< Articolo precedente Articolo successivo >