Domenica 05 Dicembre06:34:09
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Sette imprenditori under 40 investono su Rimini e accedono ai contributi del comune

Altre quattro attività hanno beneficiato dei contributi di "No Tax Area"

Attualità Rimini | 14:22 - 11 Novembre 2021 Foto di repertorio Foto di repertorio.


Alla scadenza fissata per ieri (mercoledì 10 novembre) sono stati sette i titolari di start up di impresa, di età inferiore ai 40 anni, che hanno presentato domanda, al comune di Rimini, per usfruire dei benefici fiscali del progetto "No Tax Area". 

Altre quattro domande, equamente ripartite, hanno riguardato la valorizzazione del centro storico e dei borghi (il contributo concesso alle imprese che aprono un negozio o un pubblico esercizio in queste aree) e la promozione dello sviluppo occupazionale nel territorio comunale, contributo concesso a fronte della creazione di nuovi rapporti di lavoro presso una impresa in fase di start-up. 

Quattro le istanze presentate per ristoranti e bar, tre per attività del commercio, due per strutture ricettive, due per attività di artigianato. 

Le altre finalità del progetto "No Tax Area" prevedono scadenze per la presentazione delle domande che sono ancora relativamente lontane.  Entro il 10 gennaio 2022 infatti è previsto il termine ultimo per la finalità 2 - ovvero la “riattivazione locali sfitti”-  gli sgravi fiscali per i proprietari di negozi attualmente non utilizzati nel centro storico di Rimini che, per almeno 10 giorni nel corso dell’anno, si rendessero disponibili a concedere gratuitamente a un'associazione non lucrativa i propri locali per un'attività dalle connotazioni solidali.  Altra scadenza in programma riguarda invece quella legata alla terza finalità: le botteghe storiche il cui albo attualmente include 55 attività . Il termine ultimo di presentazione delle domande per questa misura di sostegno è previsto entro il 31 dicembre 2021.

 

< Articolo precedente Articolo successivo >