Marted́ 07 Dicembre14:01:47
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Oltre mille studenti a scoprire parchi, quartieri e gli antichi mestieri di Riccione

Iniziative in occasione del centenario della Perla Verde

Attualità Riccione | 14:42 - 10 Novembre 2021 La biologa Valeria Angelini La biologa Valeria Angelini.


Dai banchi di scuola alle uscite all’aria aperta attraverso parchi, quartieri, giardino fino al mare e alle sue tradizioni e antichi mestieri. Anche per gli alunni delle scuole di Riccione sono partiti i progetti dedicati al Centenario di Riccione (1922-2022). Impegnati 1184 bambini e studenti, di cui 590 provenienti da 10 scuole dell’infanzia, (le 6 comunali Belvedere, Ceccarini, Floreale, Fontanelle, Mimosa, Piombino, le 2 statali Savioli e Bertazzoni e le 2 paritarie Domus Mariae - Karis e San Giuseppe Maestre Pie), 572 da sette scuole primarie, per una trentina di classi complessive, (di Fontanelle, Panoramica, Marina Centro, Riccione Ovest, Annika Brandi, Karis e Maestre Pie) e 22 provenienti da una classe della scuola secondaria di via Ionio.

Grazie al progetto "Riccione Scuola Beni Naturali, Ambientali e Culturali 2021-22", gli alunni sono attivamente impegnati da settimane in passeggiate storico- naturalistiche alla scoperta delle proprie radici visitando ambienti e luoghi del cuore della città. Accompagnati, di volta in volta, da esperti e dalla referente del progetto Angelica Salimbeni, i più piccoli hanno già effettuato uscite sul campo per osservare assieme al naturalista Cristian Guidi il verde e gli arredi urbani della città con l’obiettivo di avvicinarli e sensibilizzarli alla tutela del territorio, a partire dalla conoscenza della flora e della fauna. Scesi al mare, con la biologa esperta di scienze marine Valeria Angelini, hanno scoperto le dune di sabbia e i “montaloni” della spiaggia come si presentavano in passato con la loro vegetazione tipica, visibili ancora oggi in alcune zone di Riccione quali il Marano che ricorda proprio quel particolare paesaggio marino. Hanno condiviso conoscenze sulla pesca della tratta e sulle barche dalle tradizionali vele della marineria locale, sono saliti sulle dune come dei piccoli esploratori. Il progetto scolastico, che si suddivide in quattro macro aree: storico-narrativa, artistico-ambientale, poetico-musicale e storico-tradizionale legata al mare, ha stimolato inoltre gli alunni dal punto di vista artistico a guardare il mondo esterno con occhi nuovi, a partire dal proprio giardino con i cromatismi stagionali per poi partecipare a laboratori mirati.

Nel mese di novembre sono in programma altre uscite, con percorsi a tappe, che si snoderanno dal centro storico di Riccione Paese fino a giungere al mare con passeggiate storico - artistiche nei luoghi simbolo del Paese: dall’ospedale Ceccarini con la sua storica facciata, alla fontana a ruota in piazza Matteotti o il Villino Mattioli di Corso F.lli Cervi con tappe intermedie come il Municipio di Via Vittorio Emanuele II.

 

< Articolo precedente Articolo successivo >