Venerd́ 03 Dicembre17:47:32
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Pole dance, ottime prove e tante medaglie per le atlete riminesi a Torino

Due medaglie d'oro, una di bronzo e quattro convocazioni nel Team Italia

Sport Rimini | 10:29 - 09 Novembre 2021 Mirella De Donato Mirella De Donato.

Si chiude con un bottino di due medaglie d'oro, una di bronzo e quattro convocazioni nel Team Italia il bilancio delle atlete riminesi al Pole Art Italy di Torino, prestigiosissima manifestazione internazionale che si è disputata nel capoluogo piemontese da venerdì 5 a domenica 7 novembre. Claudia Dipilato, la più medagliata delle pole dancer locali (un titolo mondiale e tre italiani di categoria in carriera) non si è lasciata sfuggire il primo posto tra le Master 40 + Elite. "Mi sono trovata molto a mio agio sul palco – racconta Claudia. – Non ero tesa come di solito lo sono nelle gare di pole sport le quali richiedono grande attenzione nell'esecuzione delle figure obbligatorie che nel pole art non esistono. I pali erano perfetti: "grippavano" benissimo. La reazione del pubblico alla mia coreografia "Sully" è stata davvero emozionante e la giuria ha valutato molto positivamente nel complesso la mia performance. Sono felice di aver vinto per due motivi. Il primo è che ho battuto delle avversarie veramente forti come l'israeliana Marcia Zaykovsky (348,5 punti contro i 374 della Dipilato) e l'altra italiana Chiara Alinovi (307,5); il secondo è che sembrava che le mie caratteristiche tecniche non fossero adatte alla pole art e invece sono arrivate due vittorie nelle uniche gare dedicate a questa disciplina alle quali abbia mai partecipato". In effetti, la precedente vittoria arrivò in Grecia nel 2019.

Di grande spessore l'oro conquistato dall'altra riminese Serena Pavolucci nella categoria Women Semi Pro con il brano "L'evoluzione della specie". Perfetta nell'esecuzione di un brano splendidamente cucito sulle sue caratteristiche e particolarmente adatto a una gara di pole art, con il pubblico e la giuria che si sono divertiti ed emozionati, Serena si è esibita a livelli davvero alti e ha chiuso con 363 punti precedendo la slovena Manca Stritof (360,5) e la francese Camille Acciaro e l'altra italiana Marina Ubaldi a 330,5. "Visto che stavo piacendo a pubblico e giuria, ho spinto ancora di più. Questa coreografia mi sta dando grandi soddisfazioni. Dopo la vittoria ai nazionali di Pole Sport dell'anno scorso, adesso questo nuovo oro". – Ha commentato la Pavolucci. Nella sua stessa categoria gareggiava anche la terza riminese, Giada Depaoli che ha chiuso undicesima con 282 punti. Un buon piazzamento su 28 concorrenti anche se Giada non è stata impeccabile nell'interpretazione. Peccato, perché le sue performance sui pali sono sempre particolarmente apprezzate.

Mirella De Donato ha tenuto alta, come sempre, la bandiera di Riccione. Terzo gradino del podio per lei 298 punti dietro la mitica e praticamente imbattibile americana Greta Pontarelli (313) e l'altra azzurra Cecilia Franchini (305,5) tra le Master 50 Elite. "Non mi aspettavo questo terzo posto dopo i tanti piazzamenti fuori dal podio che ho ottenuto in questa manifestazione gli anni precedenti e non mi sentivo neanche preparatissima – ha detto Mirella. – Invece la giuria ha apprezzato il mio lavoro e ne sono davvero felice". La quinta riminese in gara era la marignanese Chiara Lamponi, esordiente assoluta che gareggiava tra le "Novice". Per lei 251 punti e un quindicesimo posto. Un buon piazzamento visto che era la sua prima gara in assoluto. Continuando a competere potrà senz'altro migliorare e acquisire quelle "sottigliezze" che aiutano a scalare le classifiche.

Dopo il Pole Art Italy sono state ufficializzate le convocazioni nel Team Italia che parteciperà ai mondiali POSA (Pole Sport & Arts World Federation) di Pole Sport del 4/5 dicembre e ai mondiali di Pole Art dell11/12 dicembre che si terranno ambedue al Paladozza di Bologna. Claudia Dipilato e Mirella De Donato sono state convocate nelle rispettive categorie per ambedue le manifestazioni. Serena Pavolucci e Giada Depaoli, in virtù del primo e quarto posto ottenuti l'anno scorso ai nazionali di Pole Sport, parteciperanno al mondiale di questa disciplina.

< Articolo precedente Articolo successivo >