Marted́ 07 Dicembre13:08:09
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Prolungata la mostra "Cesare Pronti da Cattolica", partono le "Domeniche dell'arte"

La mostra a Cattolica fino al 9 gennaio presso la Galleria S. Croce, dal 14 novembre incontri e laboratori sull'arte e non solo

Eventi Cattolica | 10:25 - 09 Novembre 2021 Alessandro Giovanardi Alessandro Giovanardi.

La mostra “Cesare Pronti da Cattolica. Un omaggio in quattro atti”, inaugurata il 10 luglio 2021 presso la Galleria S. Croce in occasione delle celebrazioni del 750° compleanno della città, sarà prolungata fino a domenica 9 gennaio 2022. La mostra, curata dallo storico dell'arte Alessandro Giovanardi, sarà aperta al pubblico da venerdì a domenica dalle 16.00 alle 19.00 (ad eccezione dei giorni 25 e 26 dicembre 2021 e 1 gennaio 2022). L’eccezionale prolungamento della mostra sarà l’occasione per approfondire la conoscenza dell’opera dell’esponente più antico alla pittura di Cattolica, che fu “prospettivo, architetto e pittore”, attraverso una serie di iniziative ed eventi: un ciclo di tre incontri, laboratori per bambini, visite guidate e un concerto di musiche barocche.
 

Dal 14 novembre, ore 17.00, presso il Museo della Regina, prendono avvio “Le domeniche dell’arte”, un ciclo di tre incontri dedicati all’opera di Pronti, alle influenze dei grandi maestri dell’epoca nella sua formazione, ai modi e alle forme tipiche del suo comporre e del suo tratto. In particolare, il primo appuntamento, “Fiabe, visioni ed estasi. Cesare Pronti pittore barocco”, ospiterà l’intervento di Alessando Giovanardi, docente presso ISSR A. Maravelli e curatore della mostra. II 21 novembre, ore 17.00, Massimo Pulini, professore presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna, discuterà di “Cesare Pronti. Modelli, maestri e compagni di viaggio”. Concludono il ciclo di incontri il 12 dicembre, ore 17,00, Maurizio Castelvetro e Ivana Balducci con un intervento dal titolo “In dialogo attorno a Padre Cesare pittore e architetto”, una riflessione a due voci sullo stile e le architetture pittoriche del frate agostiniano.

Domenica 5 dicembre e 2 gennaio alle ore 17.00 presso la Galleria S. Croce, due visite guidate a cura della storica dell’arte Ivana Balducci introdurranno i visitatori ad una lettura critica delle opere esposte: “Sansone e Dalila”, grande olio su tela attualmente in deposito presso i Musei di Rimini; “Il martirio di Sant’Agata”, un altro olio su tela di collezione privata; l’olio su carta “Il Battesimo dei Magi”, attualmente a Cattolica (collezione privata) e “La Madonna e il Bambino appaiono a un Santo”, un olio su tela di collezione riminese.

Domenica 12 e 19 dicembre alle ore 10.00 presso il Museo della Regina, due appuntamenti dedicati ai più piccoli per avvicinarli all’opera di Pronti attraverso giochi e laboratori ispirati agli angioletti tipici della sua pittura. Il laboratorio “Pronti? Si parte...in viaggio verso il cielo”, a cura di Gemma Felici, si articola in attività rivolte ai bambini dai 4 ai 6 anni nella giornata del 12 dicembre, mentre domenica 19 dicembre sono invece previste attività dedicate a bambini dai 6 ai 12 anni.

Il calendario di appuntamenti si chiude domenica 9 gennaio con il concerto “Romagna felix: tinte romagnole tra gli echi barocchi” a cura del gruppo musicale Armonia Estense che eseguirà una selezione di musiche barocche. L’evento sarà ospitato all’interno della Galleria S. Croce a partire dalle ore 17.00 e sarà preceduto da una riflessione di Alessandro Giovanardi che, oltre ad offrire una lettura critica delle opere di Pronti, delineerà lo stato dell’arte degli studi sul pittore cattolichino e le prospettive per future ricerche. A seguire sarà offerto un piccolo rinfresco.
 

< Articolo precedente Articolo successivo >