Mercoledý 01 Dicembre04:45:22
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Covid, Bonaccini: "Rischiamo nuove chiusure a causa dei non vaccinati"

Il presidente della giunta regionale: "uniche armi contro la pandemia vaccino e Green Pass"

Attualità Rimini | 14:39 - 06 Novembre 2021 Stefano Bonaccini Stefano Bonaccini.


L'Emilia Romagna rimane in zona bianca, per ora, tuttavia la situazione è sotto stretto monitoraggio delle autorità sanitarie (così come per le altre regioni italiane). L'assessore regionale alla sanità Raffaele Donini ieri (venerdì 6 ottobre) ha rassicurato la cittadinanza: il tasso di positività è salito negli ultimi giorni (ieri ha superato il 2%), ma al momento il tasso di ospedalizzazione rimane basso. Oggi (sabato 7 ottobre) il presidente della giunta regionale, Stefano Bonaccini, è intervenuto al salone nautico internazionale di Bologna, non escludendo  che "a causa dei non vaccinati" si possa rischiare "di restringere o chiudere delle attività". Di sicuro con un eventuale ritorno in zona gialla, oltre all'obbligo di mascherina all'aperto, verrebbe ridotta del 25% la capienza di cinema, teatri, palazzetti e impianti sportivi. Bonaccini, a domanda se ci sia rischio di nuove chiusure, ha risposto: "Il rischio spero non ci sia", ribadendo che le uniche armi per contrastare la pandemia sono il vaccino e l'utilizzo del Green Pass. "Il vaccino non uccide il virus, ma protegge le persone", ha evidenziato, agigungendo: "chi non vuole proprio capire l’evidenza, guardi ai paesi meno vaccinati, dalla Romania alla Russia siamo di fronte a vere e proprie tragedie”.

 

< Articolo precedente Articolo successivo >