Mercoledý 01 Dicembre22:53:34
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Riccione: proseguono lavori al nuovo sottopasso Ceccarini, più illuminato

La nuova pavimentazione nella parte centrale sarà pronta a breve

Attualità Riccione | 15:35 - 05 Novembre 2021 Sopralluogo dell'assessore Ermeti al cantiere del sottopasso Ceccarini Sopralluogo dell'assessore Ermeti al cantiere del sottopasso Ceccarini.


La nuova pavimentazione del sottopasso Ceccarini, nella parte centrale sotto la linea ferroviaria, sarà completata per la stagione invernale. In questi giorni gli operai sono al lavoro per montare la parte del tratto verso mare. L'intervenro riguarda anche una nuova illuminazione a faretti, modulabile a seconda delle esigenze di utilizzo, in modo da creare un luogo scenografico di giorno, ben illuminato di notte. Il soffitto rimesso a nuovo avrà lo stesso trattamento di rasatura di quello realizzato nella parte precedente, la pavimentazione è in pietra Lipica Fiorito, le pareti perimetrali, oggi di graniglia di colore bianco-grigio, saranno invece caratterizzate da un rivestimento ligneo in doghe di larice siberiano, anche queste in continuità, come dimensioni, sezione e colore, a quelle visibili nelle altre sezioni di sottopasso mentre il muro del corpo centrale del sottopasso è armonizzato alla pavimentazione e al soffitto, in quanto l’obiettivo del progetto è di far emergere il rivestimento ligneo della pareti.  "Dopo un momento di rallentamento dovuto alle note questioni del Covid e della difficoltà di reperire materiale con i bonus governativi sull'edilizia, si sta riprendendo l'attività dei lavori pubblici a pieno ritmo", spiega l'assessore Lea Ermeti. 

LAVORI ALLA PALESTRA DI VIA IONIO "Abbiamo verificato che si sta procedendo ai lavori anche per quanto riguarda la palestra di viale Ionio", annuncia l'assessore Ermeti. I lavori di ricostruzione a basso impatto ambientale della palestra della scuola secondaria di 1° grado “F.lli Cervi” di via Ionio prevedono un investimento complessivo da parte del Comune di Riccione di 1.175.000 euro. Il nuovo edificio sarà completamente rinnovata dal punto di vista dell’altezza, dell’impiantistica strutturale, dell'adeguamento sismico e degli standard di prestazione. Seguirà la progettazione dello Studio Thesis, lo stesso che ha progettato la palestra della di via Alghero. La struttura avrà pareti rivestite interamente in legno, un’altezza uniforme di 7 metri, rispetto al corpo attuale, che consta di altezze differenti per una superficie di 500 mtq. Avrà il termo cappotto esterno e negli spogliatoi con nuovi impianti di illuminazione e riscaldamento idonei a garantire una buona coibentazione e risparmio energetico. 

 

< Articolo precedente Articolo successivo >