Luned́ 06 Dicembre13:26:01
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Basket B, RBR sfida Roseto: ha il miglior attacco del campionato (80.6 punti di media)

Terza partita consecutiva lontano dal Flaminio per RivieraBanca. Occhio al centro Amoroso

Sport Rimini | 14:04 - 05 Novembre 2021 Basket B, RBR sfida Roseto: ha il miglior attacco del campionato (80.6 punti di media)


Terza partita consecutiva lontano dal Flaminio per RivieraBanca Basket Rimini che dopo il rinvio della sfida casalinga contro Jesi trova sul calendario una delle trasferte più impegnative della stagione: domenica 7 novembre alle ore 18 i nostri biancorossi saranno infatti di scena al PalaMaggetti per la sesta giornata di campionato contro la corazzata Roseto, attualmente capolista a pari merito con Imola, Ancona, NPC e Real Sebastiani Rieti a quota 8 punti.

Gli abruzzesi sono tra le squadre più quotate in questo girone C ed in generale in tutta la serie B: si presentano a questa sfida come miglior attacco del campionato (80.6 punti di media) e possono vantare, oltre ad una grande tradizione di pallacanestro, un roster ed uno staff tecnico di grande qualità ed un seguito di pubblico importante.
 
Guidata da Coach Danilo Quaglia, Roseto si affida in cabina di regia al playmaker classe 1993 Edoardo di Emidio, ragazzo 'indigeno' che negli anni ha maturato grande esperienza nella categoria; al suo fianco troviamo la guardia, ma all'occorrenza anche playmaker, Andrea Pastore, un classe 1994 di eccellente livello per la serie B. Dalla panchina esce, in questo ruolo, il play classe 2000 Alfonso Zampogna reduce da un'ottima passata stagione a Vicenza e che ha già mostrato il suo valore in questo inizio di campionato.

Nel reparto esterni troviamo due autentici gioielli come le guardie Antonio Ruggiero, che nonostante i 40 anni compiuti rimane un super valore aggiunto per questa categoria, e Mirco Turel, classe 1994 ormai diventato un fattore che sposta gli equilibri in serie B.

Sotto canestro troviamo l'italo-serbo Aleksa Nikolic, ala classe 1999 dotata di grande talento sia fisico che tecnico e reduce da una super passata stagione; insieme a lui un altro giocatore assolutamente determinante per la categoria come Valerio Amoroso, centro classe 1980 che nonostante i 40 anni superati è ancora in grado di risolvere le partite, uno dei giocatori più talentuosi del campionato. Al loro posto entra dalla panchina l'ala classe 1993 Alberto Serafini che, reduce da un infortunio,

< Articolo precedente Articolo successivo >