Mercoledý 01 Dicembre11:50:58
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Imprese, nel riminese crescita triplicata rispetto alla regione

Sul fronte delle imprese attive bene la ristorazione e il settore alberghiero

Attualità Rimini | 13:05 - 05 Novembre 2021 Foto di repertorio Foto di repertorio.


La Provincia di Rimini, dal punto di vista imprenditoriale, reagisce bene all'emergenza Covid, almeno per quanto riguarda il numero delle imprese attive. Secondo i dati dell'Ufficio informazione economica della Camera di Commercio della Romagna, confrontando il primo trimestre del 2020 a quello del 2021, le imprese attive crescono dell'1,5%, triplicando il dato regionale (+ 0,5%) e quasi raddoppiando quello nazionale (+ 0,9%).  In totale sono 39.944 le imprese registrate, 34.720 quelle attive. Nel riminese ci sono 103 imprese attive ogni 1000 abitanti, anche questo un dato superiore a regione (90) e Italia (88).

Nel terzo trimestre 2021 si sono verificate 420 iscrizioni e 271 cancellazioni (al netto di quelle d’ufficio), con un saldo positivo di 149 unità (nel medesimo periodo del 2020 il saldo fu pari a +73); +0,37% è il tasso di crescita trimestrale delle imprese registrate, in linea con il dato nazionale (+0,37%) e superiore a quello regionale (+0,30%).

A fare da traino sono il commercio (1 impresa attiva su 4 è di questo settore), che registra una crescita dello 0,4%, alloggio e ristorazione (13,8% delle imprese attive totali), che cresce dell'1,3%. La crescita maggiore è dei settori "attività professionali, scientifiche e tecniche" con il +5,2%, bene anche le attività  immobiliari (+ 2,5%), lieve calo per il settore agricolo (-0,3%).  In flessione, invece, le imprese del comparto “Trasporto e magazzinaggio” (-1,1%), che costituiscono il 2,7% del totale.

 

< Articolo precedente Articolo successivo >