Mercoledý 01 Dicembre11:37:48
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Novafeltria, contributi dalla regione per interventi in centro storico

Si punta alla riqualificazione dell’ala di Palazzo Lombardini

Attualità Novafeltria | 10:42 - 30 Ottobre 2021 Palazzo Lombardini Novafeltria Palazzo Lombardini Novafeltria.


Si è svolto ieri (venerdì 29 ottobre), presso la Sala Consiliare del Palazzo Comunale di Novafeltria, il primo Forum relativo alla partecipazione al bando per la “Promozione e l’attivazione di processi di rigenerazione urbana, ambientale e sociale, in particolare mediante il sostegno finanziario di interventi volti al recupero ed al riuso di immobili di proprietà pubblica, o da destinare a uso pubblico al fine di generare effetti positivi e diffusi di qualificazione dell’ambiente urbano del contesto interessato dall’intervento”, di cui alla Deliberazione di Giunta Regionale n.1220 del 26/07/2021 pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Emilia Romagna BUR n. 245 del 05/08/2021.

Il Comune di Novafeltria, con delibera di giunta n°113 del 17/09/2021, ha manifestato la volontà di partecipare al richiamato Bando di Rigenerazione Urbana 2021 e a promuovere la riqualificazione ed il recupero di un edificio e del suo immediato contesto, nell’ambito di un progetto di rigenerazione di più ampia portata che contempli in particolare l’attivazione di funzioni e servizi a forte valore collettivo.

L’invito era rivolto a tue le associazioni di categoria, ai sindacati, alle associazioni presenti sul territorio ed a chiunque volesse contribuire con le proprie idee ad arricchire il progetto che andrà presentato entro il mese di novembre 2021.

Durante l’incontro è stata illustrata la possibilità di intervenire con la riqualificazione dell’ala di Palazzo Lombardini che ancora ospiterà per alcuni mesi l’ex istituto Benelli e la valorizzazione della via Mazzini, della via Garibaldi e della Piazza Vittorio Emanuele.

Sono state ascoltate le proposte avanzate dai partecipanti fra le quali l’idea di intervenire sull’ex casa di riposo in p.zza I Maggio, ma sulla quale l’amministrazione ha già avviato un’idea progettuale per una nuova scuola dell’infanzia e asilo nido.  Nei prossimi giorni si lavorerà sulla stesura di un protocollo d’intesa da sottoporre al partneriato socio economico.

 

< Articolo precedente Articolo successivo >