Domenica 28 Novembre03:37:26
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio RSM, testa a testa sabato Fiorentino-Pennarossa

Si giocano anche: Faetano-Domagnano, Murata-Cailungo e Tre Penne-Cosmos

Sport Repubblica San Marino | 15:27 - 29 Ottobre 2021 Calcio RSM, testa a testa sabato Fiorentino-Pennarossa

Campionato: Fiorentino-Pennarossa vale un posto al sole

Torna domani il Campionato Sammarinese, con quattro anticipi della settima giornata che si completerà con tre incontri calendarizzati per il pomeriggio di domenica. Ultimi giorni di ottobre che potrebbero portare in dote una spaccatura della classifica: se non in due tronconi, potenzialmente in gruppetti omogenei. Sono infatti più d’uno i testa-coda di giornata, mentre altre partite coinvolgeranno squadre in netta ripresa e vogliose di cambiare passo.

La sfida più interessante del sabato, classifica alla mano, è quella che andrà in scena a Domagnano. Fiorentino e Pennarossa si sfidano al limitare della zona play-off, separate da un unico punto. Vale la pena ricordare che al termine della regular season saranno le sole prime quattro qualificate ad avere la certezza di un posto ai play-off, mentre le successive otto formazioni (dalla quinta alla dodicesima) si affronteranno nel Turno Preliminare che andrà a completare il quadro dei quarti. Un punto ottenuto nelle ultime due uscite dai biancorossi di Andy Selva, battuti in campionato dal Tre Fiori ma vincenti in Coppa Titano con la Juvenes-Dogana nell’infrasettimanale. Davanti un Fiorentino che dovrebbe aver recuperato il suo giocatore di punta, la cui assenza è costata non poco in termini di rendimento e reti a Malandri. Per entrambe le formazioni una vittoria potrebbe valere un investimento sulla corsa alla post-season, considerato il calendario di questa giornata ed i potenziali esiti attesi.

A partire dalla sfida di Acquaviva, dove si incrociano due squadre che stanno definendo la propria identità. Il Domagnano, dopo un filotto di quattro vittorie in avvio di torneo, è andato incontro a due sconfitte con Juvenes-Dogana e Tre Fiori, mentre il Faetano – in seguito ad un avvio particolarmente complicato – ha costruito i suoi quattro punti in classifica nelle ultime due giornate. Entrambe hanno superato il turno in Coppa Titano in settimana, cosa che certamente darà maggior convinzione alle squadre di Girolomoni e Mancini già domani pomeriggio.

Delicato il confronto tra Murata e Cailungo, che si disputerà a Montecchio. I Bianconeri di Achille Fabbri sembrano aver trovato la quadra, soprattutto dopo aver registrato la fase difensiva: Simone Benedettini non subisce reti da quattro partite, nelle quali il Murata ha ottenuto tre vittorie e un pareggio. Contro un Cailungo che ha mosso la classifica settimana scorsa, dopo cinque sconfitte consecutive, Tani – che rientra dalla squalifica – e compagni vogliono portarsi a ridosso delle prime posizioni. Il Cailungo, di contro, dovrà necessariamente ritrovarsi in attacco. Se è vero che il Cosmos non ha ancora segnato nel torneo, i gialloverdi hanno gonfiato il sacco quattro volte - purtroppo per loro inutilmente – in Coppa Titano, a fronte dei soli tre gol stagionali del Cailungo che non hanno fruttato punti. L’unico, portato alla classifica degli uomini di Protti, è infatti figlio dello 0-0 di settimana scorsa con il San Giovanni. Protti recupera Manuel Muccioli dopo il turno di squalifica, che in questa giornata lo priverà di Iuzzolino.

Si diceva della bulimia da campionato del Cosmos: gli uomini di Alessandro Fabbri finora hanno segnato solo in Coppa Titano, due reti a partita contro il Tre Penne. Domani sapremo se il tabù è rappresentato dal campionato: tornano infatti a sfidarsi a distanza di quattro giorni i gialloverdi di Serravalle ed i biancoazzurri di Città, dopo il 4-2 che ha spedito la banda di Ceci ai quarti di finale col risultato complessivo di 7-4. Sicuro assente Luca Righini.

Recupera invece due giocatori in colpo solo La Fiorita, alle prese con qualche squalifica ed infortunio di troppo che non hanno comunque scalfito più di tanto la solidità del club affidato alla guida tecnica di Oscar Lasagni. Dopo lo stop disciplinare, tornano a disposizione Zafferani e Guidi per l’incontro con la Juvenes-Dogana. I vicecampioni di San Marino hanno potuto prepararsi serenamente alla sfida in settimana, non avendo impegni di Coppa Titano che per loro inizieranno a fine novembre, con i quarti di finale (in quanto detentori del titolo). La Juvenes-Dogana arriva dalla bruciante sconfitta ad opera del Fiorentino e l’altrettanta amara eliminazione in Coppa Titano per mano del Pennarossa: recuperato Mezzadri, ex di giornata, per dar battaglia alla capolista che solo settimana scorsa – in piena emergenza – ha rallentato il passo pareggiando con la Virtus per 0-0.

I neroverdi di Bizzotto, dopo La Fiorita, se la vedranno con l’altra finalista – vincente – dello scorso campionato: a Domagnano, domenica, arriva l’esame Folgore. Indecifrabile l’avvio di stagione del club di Falciano, in serie utile da quattro incontri di campionato ma fermata contro pronostico sul pareggio da Fiorentino e Faetano. Nel mezzo i successi con Juvenes-Dogana e Cailungo. Insomma, anche per quelli di Lepri – dilaganti nell’infrasettimanale di Coppa Titano (5-1 alla Libertas, che riposerà nel week-end) – l’incontro di domenica rappresenta un match verità.

Chiude il programma Tre Fiori-San Giovanni: le squadre di Cecchetti e Tognacci si incroceranno a Montecchio domenica pomeriggio, intenzionate a dare continuità alle proprie prestazioni. I gialloblù – che rispetto al terzetto di testa ha già riposato – hanno perso sin qui di misura due scontri diretti, facendosi trovare pronti nelle altre tre occasioni, l’ultima delle quali è valsa un prezioso successo sul Domagnano. Martedì sera la convincente prestazione fornita in Coppa Titano col Fiorentino ha portato in dote la qualificazione ai quarti di finale, anche grazie alla rete di capitan Davide Simoncini – appiedato dal giudice sportivo per la sfida di domenica. Di contro, Cecchetti ritroverà Pollino. Fronte San Giovanni, mancherà Paoloni, che ha avuto la palla per riaprire il discorso qualificazione in coppa lo scorso mercoledì, quando Colonna ha invece spinto il Domagnano al turno successivo. Nel complesso una prestazione di personalità per i rossoneri, che in campionato hanno ottenuto sette punti in cinque partite. Domenica il San Giovanni – seconda miglior difesa del torneo – potrà testare la propria tenuta, contro uno dei migliori attacchi di questo scorcio di campionato.

< Articolo precedente Articolo successivo >