Mercoledý 01 Dicembre06:15:47
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Benefici delle e-cig secondo gli studi

L'alternativa alla sigaretta, senza nicotina e tabacco

Attualità Nazionale | 16:41 - 26 Ottobre 2021 La sigaretta elettronica La sigaretta elettronica.

Dalla sua comparsa sul mercato ormai diversi anni fa, la sigaretta elettronica (detta anche e-cig) ha riscosso un sempre maggior successo tra i fumatori che intendevano abbandonare il fumo di sigaretta, optando per l’alternativa elettronica sicuramente meno dannosa. 
Ma è davvero così? Davvero la e-cig comporta dei benefici per la salute del fumatore pentito?
In questo articolo lo scopriremo.
 

Cos’è e come funziona la sigaretta elettronica?

La sigaretta elettronica (chiamata anche e-cig) è un dispositivo elettronico nato con l'obiettivo di fornire un'alternativa al consumo di tabacchi lavorati (sigarette, sigari e pipe) che ricalchi le mimiche e le percezioni sensoriali di questi ultimi. È usata per diminuire la dipendenza dal fumo di sigarette, pipe e sigari tradizionali, attraverso l’assunzione di percentuali via via decrescenti di nicotina liquida, contenuta nella miscela delle e-cig. 
Il suo funzionamento è molto semplice: attraverso una batteria presente nel dispositivo, viene alimentata una resistenza contenuta all’interno di un atomizzatore; la resistenza, a sua volta, surriscalda il liquido della e-cig che evapora. Il vapore viene aspirato dal consumatore che ne trarrà la sensazione, anche visiva, di fumare. Affinché questa sensazione sia più verosimile, in alcune sigarette elettroniche, durante l'inalazione, si accende un led di colore rosso scuro posto all'altra estremità del dispositivo, simulando così anche il tipico colore della combustione di una tradizionale sigaretta.
Il governo della Gran Bretagna ha presentato in parlamento, nel dicembre 2017, il primo studio scientifico a lungo termine che dimostra che la sigaretta elettronica riduce i rischi del 95% rispetto alla sigaretta tradizionale di tabacco.
Da allora sono stati condotti numerosi studi, a breve e medio termine, per verificare l’impatto che l’uso continuato di sigarette elettroniche ha sulla salute dei consumatori. Incrociando poi i dati ottenuti con altre informazioni derivate da studi sul glicole (una delle principali sostanze che compongono il liquido delle e-cig), le prospettive sembrano molto promettenti. 
 

Comunità scientifica e sigaretta elettronica:
 

Al momento, vista la relativamente recente affermazione sul mercato di questo prodotto, non esistono grossi studi sulla tossicità o meno derivante dall'inalazione delle sostanze contenute nelle sigarette elettroniche, in prevalenza vapore acqueo, ma anche glicole propilenico, nitrosammine e nicotina (contenuta anche nelle sigarette tradizionali). 
Non essendo contenuti, nei vapori emessi, residui di combustione come catrame, benzene e idrocarburi policiclici aromatici, tipicamente presenti nei fumi dei prodotti tradizionali, i rischi per la salute, soprattutto quelli derivanti da patologie oncologiche, sono minori. 
I dubbi della comunità scientifica sulla sicurezza di questi prodotti derivano dalla presenza o meno di nicotina; tale sostanza, pur non essendo cancerogena, è nota per essere causa di una fortissima dipendenza psichica nella quasi totalità dei soggetti esposti. 
In alcuni studi si è discusso un suo probabile coinvolgimento nella genesi di patologie oncologiche – quando associata ai composti cancerogeni della combustione – stabilendo comunque in modo conclusivo, coerentemente con studi precedenti negli animali da laboratorio, che la nicotina non è un cancerogeno, co-cancerogeno o promotore tumorale, ma è comunque implicata nella formazione di nitrosammine specifiche del tabacco, ossia nitrosammine cancerogene.
I dati ottenuti nelle ricerche a breve e medio termine, hanno portato la comunità scientifica a sviluppare un'opinione tendenzialmente favorevole rispetto alla sigaretta elettronica che, sebbene non venga vista come la soluzione definitiva al problema della dipendenza da nicotina, è sicuramente considerata una valida alternativa alla sigaretta tradizionale. 
 

Gli studi:


Sebbene non siano ancora molti, sono stati comunque effettuati degli studi nel corso degli anni riguardo le sigarette elettroniche. Di seguito riportiamo quelli più significativi: 
●    La LIAF, Lega Italiana Anti Fumo, in collaborazione con l'Università di Catania, ha intrapreso nel 2010 uno studio sulle sigarette elettroniche. I risultati ottenuti sono positivi, infatti le sigarette elettroniche non risultano tossiche, inoltre i dati preliminari degli studi in corso dimostrano che rappresenterebbero un valido aiuto per diminuire il numero di sigarette e per chi vuole smettere di fumare.
L'uso delle sigarette elettroniche ha permesso di diminuire sostanzialmente il consumo di sigarette tradizionali senza causare effetti collaterali significativi nei fumatori che non hanno intenzione di smettere.
●    Secondo il “Consulting for Health, Air, Nature and Green Environment” del Center for Air Resources Science and Engineering e della Clarkson University, il vapore emanato dalle sigarette elettroniche non è nocivo per le persone e non modifica la qualità dell'aria degli ambienti chiusi.
●    La FDA nordamericana, in un'analisi effettuata su due marche leader, rilevò due gruppi di sostanze che considerò potenzialmente dannose: il glicol dietilenico e le nitrosammine. Il dipartimento della salute del Canada menziona solo la presenza del glicol dietilenico e la necessità di effettuare ulteriori analisi.
 

Conclusioni

Sulla salubrità o meno delle sigarette elettroniche si sono espressi in molti, alcuni demonizzando questi dispositivi, considerandoli comunque dannosi, altri invece tessendone le lodi per la loro capacità di combattere la dipendenza dal fumo. 
Oncologi come Umberto Veronesi si sono trovati a difendere la sigaretta elettronica constatando che la quantità di sostanze tossiche immesse nell'organismo è enormemente più bassa rispetto alle sigarette tradizionali. 
Sebbene ci siano studi che mettono in evidenza come alcune delle componenti degli aromi a lungo andare possono risultare irritanti, si tratta di casi abbastanza rari mentre i vantaggi della sigaretta elettronica sono evidenti. 
Ormai molti store, fisici e online come Terpy, mettono a disposizione una vasta gamma di e-cig e di miscele che soddisfano le esigenze di tutti.
 

< Articolo precedente Articolo successivo >