Marted́ 07 Dicembre23:01:51
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio RSM, Coppa Titano: nell’infrasettimanale si decidono gli ottavi

Martedì si giocano Tre Fiori-Fiorentino e San Giovanni-Domagnano (20,45)

Sport Repubblica San Marino | 23:32 - 25 Ottobre 2021 Calcio RSM, Coppa Titano: nell’infrasettimanale si decidono gli ottavi

In arrivo i primi responsi dell’anno, con sette eliminazioni dal lotto delle quattordici formazioni interessate dagli ottavi di Coppa Titano. Si riparte dai risultati maturati nelle sfide di andata che, ad eccezione di un unico incontro, viaggiano su binari di riscontrato equilibrio che – tabellini alla mano – non mette nessuna squadra al sicuro. Il Pennarossa è la sola formazione che potrà contare su un doppio vantaggio: il 2-0 firmato Zago mette gli uomini di Andy Selva nelle condizioni di poter digerire anche un’eventuale sconfitta di misura, mentre quelli di Amati – in netta ripresa rispetto al difficile inizio di stagione – vogliono ribaltare i favori del pronostico.

Sarà necessario attendere però mercoledì sera, in quanto Juvenes-Dogana e Pennarossa si incroceranno all’Ezio Conti di Dogana (ore 20:45) nel corso di uno dei cinque posticipi infrasettimanali. Domani, infatti, conosceremo già due delle sette squadre che – insieme a La Fiorita – troveremo ai quarti di finale. Una emergerà dal derby di Fiorentino, terminato in perfetta parità all’andata (1-1). Quella sera, l’ultimo gol di Ben Kacem prima dell’infortunio: l’attaccante marocchino, che ha stupito e segnato in questo avvio di stagione, potrebbe tornare in campo proprio in occasione del sentito confronto, nelle attese più equilibrato di quanto non siano stati i confronti degli ultimi anni tra le due compagini dello stesso Castello.

Favorito il Domagnano nell’altro anticipo: i Lupi se la vedranno con il San Giovanni, per tornare al successo dopo due sconfitte in fila in campionato. All’andata gli uomini di Mancini si sono imposti di misura, mentre il San Giovanni arriva dal pareggio a reti inviolate col Cailungo. Se una cosa è certa è che gli uomini di Tognacci dovranno segnare per poter pensare di superare il turno, anche senza l’apporto di Berardi – squalificato.

Condizione che accomuna anche Virtus e Cosmos. Per i gialloverdi quello del gol sta diventando un problema serio. Neri e compagni hanno segnato solo in una partita in questo scorcio di stagione, proprio all’andata degli ottavi di Coppa Titano col Tre Penne. Ad imporsi furono gli uomini di Ceci col punteggio finale di 3-2, confermando come le sfide che vedono in campo il club di Città siano tutt’altro che noiose. Per la Virtus di Bizzotto, al pari, c’è da rimontare un gol al Murata che si era imposto 2-1 all’andata. Non potrà dare il proprio contributo in tal senso Nicolò Castiglioni, espulso nella sfida di fine settembre.

Ripartono da una situazione di perfetto equilibrio le restanti due sfide. Senza reti all’andata Faetano-Cailungo, così che l’incontro che si disputerà mercoledì sera a Domagnano potrebbe essere deciso – e con esso il passaggio del turno – dall’unica rete sui 180’. O 210, considerando che il rinnovato format di Coppa Titano prevede mezz’ora di supplementari in caso di perfetta parità di punteggio tra andata e ritorno, con calci di rigore a decretare il passaggio del turno, qualora si rendano necessari. Opzione che non si può scartare a priori nemmeno per Folgore-Libertas, forse la sfida più affascinante di questo infrasettimanale: all’andata segnarono Aruci e Fedeli. I granata vogliono riscattare la sconfitta col Tre Penne nell’ultimo turno di campionato, mentre Fedeli – come tutta la Folgore – va a caccia di maggiore continuità di reti e risultati.

< Articolo precedente Articolo successivo >