Giovedý 02 Dicembre20:17:02
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Covid: terza dose in Romagna anche al personale sanitario non dipendente Ausl

Deve essere somministrata dopo almeno 6 mesi dal completamento del ciclo primario

Attualità Rimini | 16:55 - 25 Ottobre 2021 Vaccino, terza dose Vaccino, terza dose.

Sabato 23 ottobre in Romagna sono partite le somministrazioni della terza dose di vaccino ai sanitari in forza all’AUSL: tra sabato e domenica ne sono state effettuate 1.207 così suddivise: 462 a Ravenna, 251 a Cesena, 284 a Rimini e 210 a Forlì.
 

A partire da oggi, lunedì 25 ottobre, la somministrazione della dose booster di vaccino anti covid -19 è estesa anche al personale sanitario che svolge attività al di fuori dell’Azienda USL della Romagna.  Tutti gli esercenti le professioni sanitarie e tutti gli operatori di interesse sanitario che hanno completato il ciclo vaccinale primario possono effettuarla presentandosi a uno dei Centri vaccinali Hub provinciali dell’Azienda, senza appuntamento, dalle 13 alle 18,30.
 

La terza dose deve essere somministrata dopo almeno 6 mesi dal completamento del ciclo primario e sarà effettuata con il vaccino Comirnaty di BioNTech/Pfizer indipendentemente dal vaccino utilizzato per il ciclo primario. In occasione della somministrazione della terza dose di vaccino COVID è possibile, per chi lo desidera, effettuare anche la vaccinazione antinfluenzale (Vaccino Flucelvax tetra).

Si precisa che l’accesso senza prenotazione viene garantito per questa settimana, al termine della quale, sulla base dell'affluenza complessiva che si sarà presentata agli hub vaccinali, l'Azienda valuterà se introdurre la prenotazione anche per questa categoria di utenza.
 

Sul sito internet dell’Azienda USL al link https://www.auslromagna.it/ricerca/download/covid-19-vaccinazione/booster-sanitari  gli operatori sanitari interessati possono trovare tutte le indicazioni, compresa la modulistica da stampare e compilare prima di presentarsi per la vaccinazione.

< Articolo precedente Articolo successivo >