Luned́ 06 Dicembre23:55:56
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Ospedale Santarcangelo, nuovi solleciti per la riapertura notturna del punto di primo intervento

Nota della lista civica PenSa: "Chiediamo risposte all'Ausl e alla Regione"

Attualità Santarcangelo di Romagna | 12:52 - 24 Ottobre 2021 Ospedale Franchini di Santarcangelo Ospedale Franchini di Santarcangelo.


In una nota, i responsabili della lista civica PenSa-Una Mano per Santarcangelo, chiedono all'assessorato regionale alla sanità e all'Ausl rassicurazioni sulla celere riapertura notturna del Punto di Primo Intervento dell'ospedale Franchini di Santarcangelo. Come forza di maggioranza, gli esponenti della lista hanno più volte sollecitato il sindaco Parma a intervenire e in merito il primo cittadino ha parlato di richieste "forti e chiare". Ora PenSa-Una Mano per Santarcangelo chiede dall'Ausl e dalla Regione trasparenza e non le solite "dichiarazioni di circostanza o rinvii".  In particolare l'Ausl ha motivato la mancata riapertura con a carenza di medici specializzati: "Però riteniamo che sia giunto il momento di individuare soluzioni innovative per garantire la riapertura H24 del Punto di Primo Intervento dell'ospedale, nell'attesa di reclutare le nuove professionalità necessari".

La nota evidenzia inoltre che "gli accessi del periodo pre-Covid dimostrano in modo inequivocabile l'essenzialità di un simile presidio, anche nell'ottica di decongestionamento dei Punti di Pronto Soccorso di Rimini e Cesena". Inoltre si rimarcano i disagi per i cittadini nell'accesso a determinati servizi sanitari in un territorio che, "pur essendo stato battezzato come Area vasta", "non presenta trasporti pubblici e viabilità tali da rendere agevole gli spostamenti verso gli ospedali del territorio se si è soli o affetti da difficoltà motorie, con la conseguenza che ogni carenza del sistema pubblico viene scaricata sulla rete di familiari e volontari".


 

< Articolo precedente Articolo successivo >