Marted́ 07 Dicembre13:12:57
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

'Io non rischio', torna anche a Rimini la campagna della Protezione civile 

Volontari in piazza dopodomani (domenica 24 ottobre) per sensibilizzare su sicurezza 

Attualità Rimini | 12:53 - 22 Ottobre 2021 Foto di repertorio Foto di repertorio.

 Domenica 24 ottobre torna in Emilia-Romagna 'Io Non Rischio', la campagna nazionale per diffondere la cultura della prevenzione e per sensibilizzare i cittadini sui rischi di terremoto, maremoto e alluvione, promossa in tutta Italia da Dipartimento nazionale di Protezione civile, istituzioni, mondo della ricerca scientifica e realizzata dal volontariato di Protezione civile. In Emilia-Romagna sono 36 le associazioni di volontariato che partecipano alla campagna, distribuite in 27 Comuni tra Piacenza e Rimini, con 28 punti d'incontro virtuali aperti ai cittadini, di cui 14 anche in presenza nelle piazze delle città. L'edizione 2021, l'undicesima, ritorna nei luoghi fisici dopo l'esperienza completamente digitale dello scorso anno. Ci saranno infatti le piazze virtuali create dalle associazioni sui canali social Facebook, Twitter, Instagram e YouTube, nate dalla necessità di adeguarsi alle misure di precauzione e distanziamento sociale dettate dall'emergenza Covid, ma quest'anno alcune di queste si sdoppieranno nella tradizionale versione in presenza. In Emilia-Romagna sono oltre 320 le volontarie e i volontari comunicatori formati in questi mesi con un percorso ad hoc per gestire e vivacizzare le piazze digitali e fisiche. "Per costruire comunità sempre più resilienti e quindi capaci di affrontare i rischi - afferma l'assessora regionale a Ambiente e Protezione civile, Irene Priolo - è fondamentale far crescere vera cultura di prevenzione e protezione civile. La campagna 'Io non rischio' va appunto in questa direzione. Punta a diffondere conoscenze, a sensibilizzare la popolazione, a far crescere la consapevolezza dei rischi e di come affrontarli". 

 

< Articolo precedente Articolo successivo >