Mercoledý 08 Dicembre00:11:12
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Nuoto: Ilaria Bianchi e altri olimpionici protagonisti del decimo Trofeo Riccione

Oltre 1.000 atleti di 60 società in vasca sabato e domenica (23-24 ottobre)

Sport Riccione | 17:26 - 21 Ottobre 2021 Nuoto: Ilaria Bianchi e altri olimpionici protagonisti del decimo Trofeo Riccione


Tutto pronto allo Stadio del Nuoto di Riccione per 10° Trofeo internazionale Nuoto Riccione, organizzato dalla Polisportiva Riccione con il patrocinio del Comune di Riccione. Alla manifestazione, giunta alla 10^ edizione, si sono iscritti più di 1.000 atleti, equamente divisi tra maschi e femmine, in rappresentanza di ben 60 società sportive che arriveranno a Riccione da tutte le regioni d’Italia, da San Marino e dalla Svizzera. Il Trofeo in vasca corta, che di fatto apre la stagione agonistica invernale, è riservato alle categorie Ragazzi, Cadetti, Junior e Assoluti e si svolgerà su due giornate di gara, da sabato pomeriggio a domenica sera. Per ottemperare alle misure anti-Covid le tribune dello Stadio del Nuoto non saranno aperte al pubblico, ma sarà possibile seguire le gare attraverso la diretta streaming.

Anche quest’anno nelle vasche dello Stadio del Nuoto non mancheranno i campioni italiani del nuoto, compresi alcuni Azzurri che hanno partecipato alle recenti Olimpiadi di Tokyo come Ilaria Bianchi, Lorenzo Zazzeri, Filippo Megli e Stefano Di Cola, più tanti atleti di livello internazionale titolati agli ultimi Campionati Italiani Assoluti come Marco Orsi, Costanza Cocconcelli, Lorenzo Mora e Andrea Castello.

A tenere alti i colori di casa saranno ben 38 atleti tesserati per la sezione Nuoto Polisportiva Riccione. Questa edizione del Trofeo Nuoto Riccione è aperta anche agli atleti FINP (Federazione Italiana Nuoto Paralimpico), con adesioni di atleti da tutta l’Emilia Romagna.  “Siamo molto contenti di dare un ulteriore segnale di ripartenza con l’organizzazione di questo importante e partecipato Trofeo dice il presidente della Polisportiva Riccione, Giuseppe Solfrini Tra i giovani c’è tanta voglia di tornare a gareggiare e gli oltre 1.000 iscritti in poche ore ce lo dimostrano. Non vediamo l’ora di incontrare nuovamente i campioni Azzurri che ci hanno fatto esultare alle Olimpiadi di Tokyo e nelle altre manifestazioni internazionali: la loro presenza è anche un grande stimolo per tutti i giovani che partecipano. Abbiamo anche voluto aprire il nostro Trofeo agli atleti paralimpici, nel segno dell’inclusività che ci sta particolarmente a cuore e che continueremo a portare avanti con convinzione nel prossimo futuro attraverso tanti progetti che abbiamo in cantiere”.

 

< Articolo precedente Articolo successivo >