Marted́ 07 Dicembre17:20:35
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Iniziati a Rimini i lavori di sistemazione di 16 strade del centro storico

Primi interventi in via Brighenti, alla strada e al marciapiede prospiciente il Liceo Giulio Cesare

Attualità Rimini | 13:54 - 21 Ottobre 2021 Foto di repertorio Foto di repertorio.


Sono iniziati a Rimini, da qualche settimana, i lavori di riqualificazione di 16 strade del centro storico.

Il progetto, denominato "Lavori di risanamento conservativo e funzionale della viabilità nel Centro Storico del Comune di Rimini – Anno 2021”,  prevede interventi mirati al rifacimento di alcune pavimentazioni stradali, per garantire un maggiore livello di sicurezza alla viabilità, che non è più assicurata dalla sola attività di manutenzione ordinaria.  In particolare, si procederà infatti al rifacimento dello strato di collegamento (binder), del tappeto di usura in conglomerato bituminoso di colore rosso e, nel caso di strade particolarmente dissestate, alla realizzazione di una nuova sottofondazione stradale, con ogni opera ad essi connessi (bonifica, risagomatura, rifacimento sottoservizi, nuova costruzione di marciapiede e/o ricostruzione).

Le strade interessate e individuate sulla base delle verifiche effettuate da Anthea - affidataria della gestione e custodia della viabilità comunale - sono: via Angherà; vicolo Mastini; via Gambalunga (tratto);  via Santa Chiara; vicolo Cima; via F.lli Bandiera; via Bufalini; via Battarra; vicolo Levizzani; vicolo S. Bernardino; via Isotta degli Atti;  via Asili Baldini; via Di Duccio; via Beccari; via S. Maria in Corte - via Guerrieri; e via Brighenti. L’intervento ha un costo complessivo di oltre 517 mila euro, ed è stato affidato alla società Anthea con il ruolo di Stazione Appaltante.

I primi interventi interessano la riqualificazione di via Brighenti, nella quale deve essere risanata la sede stradale e il marciapiede prospiciente il Liceo Classico Giulio Cesare. In quest’aera è emerso che 6 pini hanno determinato profondi e pericolosi dissesti della pavimentazione in asfalto e hanno subito nel tempo sofferenze nel loro apparato radicale, esposto superficialmente a urti e schiacciamenti. La verifica fitostatica - affidata ad un agronomo - ha evidenziato con specifiche prove di trazione, che si dovrà procedere all’abbattimento, soprattutto in considerazione del fatto che l’area è frequentata da centinaia di studenti che quotidianamente transitano al di sotto di queste alberature. I 6 esemplari di pini saranno sostituiti con la messa a dimora di  altrettanti tigli, alberi di pari classe e grandezza.

 

< Articolo precedente Articolo successivo >