Venerd́ 03 Dicembre17:18:42
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Ambiente e volontariato, ognuno a suo modo: selezione di video sulla sostenibilità

Un progetto che vuole dare voce ai temi urgenti del mondo odierno

Attualità Emilia Romagna | 11:43 - 19 Ottobre 2021 Foto di repertorio Foto di repertorio.

Al via la seconda edizione della selezione per video dedicata al mondo solidale. L’invito alle associazioni di volontariato e di promozione sociale (iscritte ai registri) è di partecipare con un breve filmato (invio entro le 12.00 del 3 novembre 2021), che racconti le iniziative portate avanti per la tutela dell’ambiente. La clip sarà pubblicata sui canali facebook e instagram di VolontaRomagna Odv. Le tre associazioni, più meritevoli di aver diffuso la cultura del volontariato per ciascun social, si aggiudicheranno un riconoscimento in materiali.
 

Tutte le Odv e Aps iscritte possono partecipare, raccontando quello che fanno per sensibilizzare alla difesa dell’ecosistema e ai temi della sostenibilità. Rispetto per la natura, riuso, riciclo, consumo consapevole, raccolta differenziata sono temi sentiti nel mondo del volontariato. E ancora tradizioni, frutti dimenticati, antispreco e prodotti a km 0, comportamenti consapevoli, tutti elementi ormai trasversali nella progettualità delle associazioni: c’è chi propone laboratori con materiali di scarto, chi recupera prodotti della filiera alimentare, chi organizza mercatini dell’usato. Ogni attività svolta dai volontari è buona per partecipare alla selezione.
 


Ecco perché, dopo il lancio nel 2020 con il racconto sulla quarantena, quest’anno la selezione prende il titolo di “Volontariato, ambiente, riciclo e riuso… ognuno a suo modo”. L’obiettivo è dare voce a un racconto comune sui temi urgenti del mondo solidale per costruire insieme una memoria collettiva attraverso le testimonianze di chi, non sempre, trova spazio nella storia. 
 


Gli unici requisiti sono: durata massima 30 secondi (compresi eventuali titoli di inizio e di coda); formato MP4; musiche libere da diritti d’autore. L’associazione inoltre si impegna a recuperare le liberatorie nel caso in cui siano ritratte persone.

< Articolo precedente Articolo successivo >