Marted́ 07 Dicembre17:21:35
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

A Sant'Agata Feltria la fiera del Tartufo bianco raggiunge livelli record

Visitatori da tutta Italia e dal mondo hanno colmato le vie del paese

Attualità Sant' Agata Feltria | 15:51 - 18 Ottobre 2021 Sant'Agata Feltria domenica 17 ottobre Sant'Agata Feltria domenica 17 ottobre.


Il Tartufo bianco pregiato ha preso tutti per la gola: la terza giornata della Fiera Nazionale di Sant’Agata Feltria, avvenuta ieri, domenica 17 ottobre, ha fatto registrare un “tutto esaurito” memorabile. Baciato dal sole e da temperature gradevoli, il Borgo dell'Alta Valmarecchia è stato preso d'assalto sin dalla tarda mattinata, con code interminabili di mezzi sulla Marecchiese e da Cesena in direzione S. Agata, che sono proseguite fino al pomeriggio.

Il “Capannone dei Ristoranti” è stato oggetto di meta continua sin dall'apertura, piazze e strade erano animate da tantissimi visitatori. Alle 16.00 i bicchieri del “Giro di Vino - Wine” erano già terminati, tanto che i volontari Pro Loco hanno dovuto provvedere a nuovi rifornimenti.

Le aree sosta camper erano sold out già dal sabato, tutti i parcheggi del paese non sono bastati ad accogliere le migliaia di visitatori. "Il pubblico numerosissimo è stato composto, educato e dotato di grande senso di responsabilità, evitando cose e assembramenti inutili",  commenta il presidente Pro Loco, Stefano Lidoni "Il grande risultato di domenica va ascritto anche all'encomiabile operato dei volontari Pro Loco, e in particolare dei parcheggiatori, che si sono prodigati in ogni modo per procurare stallo di sosta tutti gli ospiti".

Molti i visitatori provenienti da altre province e da altre regioni d’Italia, ma va segnalata anche la numerosa presenza di visitatori provenienti dall'estero, in particolare Germania e Russia, “segno che la Fiera ha davvero varcato i confini" nota il vice presidente Pro Poco, Andrea Rinaldi, "Inoltre, è aumentata considerevolmente la presenza di giovani in Fiera, un segmento in notevole crescita rispetto a qualche stagione fa”.

Appuntamento a domenica 24 ottobre, giornata che decreterà il miglior tartufo presente in fiera. Una giuria di super esperti giudicherà la super “pallina”: aspetto, peso, conformazione e profumo sono alcuni degli aspetti che i giudici valutano per eleggere il “miglior tartufo” 2021 in Fiera. Considerato l’arrivo più tardivo del prezioso tubero e il fatto che quest’anno le domeniche di Fiera sono cinque, gli organizzatori hanno deciso di spostare il Premio alla quarta domenica, così da avere una maggiore scelta di “palline”.

 

< Articolo precedente Articolo successivo >