Marted́ 07 Dicembre17:28:39
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini-Real Forte Querceta 1-0. Il tecnico Gaburro: 'Vinto un match ruvido, una prova di forza'

'Avremmo duvuto chiudere il match nella ripresa invece siamo stati in ballo fino alla fine.

ASCOLTA L'AUDIO
Sport Rimini | 18:33 - 20 Ottobre 2021 Marco Gaburro (foto Venturini). In gallery Sergio Floccari con il ds Maniero Marco Gaburro (foto Venturini). In gallery Sergio Floccari con il ds Maniero.

Il Rimini viene a capo di un ostico Real Forte Querceta raccogliendo in una partita ruvida i tre punti grazie ai quali scava un solco di +3 sul Lentigione, fermato sul pareggio. E’ la quinta vittoria di fila per i biancorossi. "Noi pensiamo alla nostra media punti, ora abbiamo due trasferte nelle prossime tre gare. Per me ora conta la nostra crescita: oggi è stato fatto un passo avanti" è il pensiero del tecnico del Rimini.

"E’ una successo pesante – esordisce il tecnico biancorosso Marco Gaburro – perché queste sono partite difficili, niente affatto scontate. Ci aspettavamo un match diverso dai precedenti al Neri e così è stato, perché l’avversario era diverso sia per organizzazione difensiva sia per fisicità. L’arbitro nel primo tempo ha lasciato molto andare tanto che si sarà giocato per 20 minuti e in quei 20 minuti abbiamo fatto la partita, abbiamo avuto l’occasione di Mencagli,  ci siamo guadagnati un calcio di rigore e creato altre situazioni pericolose mentre i nostri avversari non si sono mai avvicinati all’area. Il secondo tempo è stato diverso, con loro che dovevano aprirsi di più. Noi dobbiamo farci una critica per non aver sfruttato le tre, quattro occasioni pesanti e ci è mancata la freddezza esponendosi al rischio finale. Sono contento quando si vince questo tipo di partite: abbiamo fatto vedere che se la mettono sullo sporco anche noi possiamo giocare. Fermo restando che possiamo migliorare – e sono certo che lo faremo – nel giro palla e nella velocità d’azione anche per le vie centrali”.

Dall’altra parte il tecnico del Real Forte Querceta Vitaliano Bonuccelli, analizza: “Non posso rimproverare nulla alla mia squadra,  grazie al nostro portiere che ha compiuto due miracoli ce la siamo giocata fino alla fine. L’analisi sta nella rosa delle due squadra: noi siamo giovani, il Rimini ha fatto cambi con giocatori importanti.  Credo che il Rimini sarà una delle due-tre squadre che si staccheranno, lasciando le altre”.

ste.fe.

ASCOLTA L'AUDIO
< Articolo precedente Articolo successivo >