Marted́ 07 Dicembre20:17:02
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio RSM, San Giovanni: mister Tognacci cerca un brindisi da tre punti

Sabato il derby con la Libertas: il tecnico fuore festeggiare al meglio i 51 anni

Sport Repubblica San Marino | 15:37 - 15 Ottobre 2021 Il tecnico Marco Tognacci Il tecnico Marco Tognacci.

Un grande esordio condito da un super 4-0 contro la Juvenes/Dogana, una sconfitta di misura contro il Pennarossa alla seconda giornata e poi una nuova lunga sosta sommando il riposo da calendario al terzo turno e la pausa per gli impegni delle Nazionali. Il San Giovanni torna in campo domani sabato 16 ottobre alle 15 contro la Libertas ben 21 giorni dopo l’ultima uscita e ritrova in panchina mister Marco Tognacci, assente per ragioni personali con il Domagnano in Coppa. E’ proprio il tecnico a suonare la carica alla vigilia, in un giorno per lui speciale per cui gli facciamo anche pubblici auguri qui.
Mister, oggi è il suo 51esimo compleanno e avrà una voglia matta di fare festa doppia domani
«Speriamo che i ragazzi mi facciano e soprattutto facciano a se stessi e alla società un bel regalo: è anche il derby di Borgo Maggiore e una vittoria sarebbe ancora più bella. Ci crediamo”
Come sta la squadra? Avete approfittato di questo lungo stop per mettere nuovo carburante nel motore?
“Abbiamo fatto un buon lavoro con chi c’era. Purtroppo abbiamo infatti Angelini, Lisi e Satalino fermi per infortuni vari e a loro si è aggiunto anche Conti, che si è stirato lunedì in Nazionale prima. Peccato perché abbiamo un tour de force di cinque partite in due settimane, ma ne prendiamo una alla volta e vedremo. Il reparto difensivo è il più assortito e faremo quindi fronte alle difficoltà senza dover cambiare pelle andando avanti con il nostro credo tattico su cui lavoriamo da questa estate”.
Una vittoria roboante, un ko di misura e ora l’incrocio con una delle squadre accreditate per le posizioni a ridosso delle big: che partita sarà quella di domani?
“E’ una gara difficile da inquadrare. E’ una squadra con tanti giocatori di esperienza e considerato che siamo più giovani dovremo sopperire con il ritmo. Ho visto alcune loro partite e li ho visti a volte fare la gara e a volte soffrire un po’, vedremo domani ma di certo noi vogliamo essere sempre padroni del nostro destino”.
Neanche il tempo di rifiatare e martedì si tornerà subito in campo
«Sì, avremo il Faetano, poi sabato prossimo il Cailungo, il ritorno di Coppa con il Domagnano e infine il Tre Fiori a chiudere un ciclo di sfide ogni tre giorni che è abbastanza assurdo per squadre fatte di giocatori che lavorano. Di certo ci sarà spazio per tutti e bisogno di tutti: domani non si fanno calcoli, da martedì si inizierà a dosare e calibrare gli sforzi”.

< Articolo precedente Articolo successivo >