Domenica 05 Dicembre20:39:55
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Basket B, Raggisolaris Faenza tessera l'ala Aromando

Classe 1997, è in uscita da Chieti. Si tratta di un ritorno: i manfredi raggiunsero i playoff

Sport Faenza | 15:15 - 15 Ottobre 2021 Simone Aromando (foto FB del club) Simone Aromando (foto FB del club).

Simone Aromando, 24 anni, ritorna a vestire la canotta dei Raggisolaris dopo tre anni, avendola già indossata nella stagione 2017/18. La sua seconda avventura faentina inizierà alla grande, dato che debutterà domenica nel derby casalingo contro i Tigers Cesena. Aromando ha iniziato la stagione in serie A2 a Chieti, società con cui ha rescisso consensualmente il contratto nei giorni scorsi per firmare  con i Raggisolaris.
Nato a Monza il 2 settembre 1997, Aromando passa nel 2015 all’Olimpia Milano che lo manda in prestito a Bernareggio, dove vince la C Gold lombarda nel 2016/17. Nella stagione successiva passa ai Raggisolaris con cui debutta in serie B e proprio in Romagna inizia un percorso che lo porta a giocare sempre più vicino al canestro grazie al fisico e all’incredibile esplosività atletica. Dopo l’esperienza faentina gira l’Italia giocando a Teramo (2018/19), a Vicenza e a Vigevano nel campionato 2019/20 per poi passare a Bernareggio nel 2020/21, dove disputa una grande stagione. Nei play off si mette in luce risultando decisivo nel quarto di finale vinto proprio contro i Raggisolaris e nella semifinale persa con la Libertas Livorno, chiudendo la post season con 13,6 punti di media e 9,1 rimbalzi. Annata che gli apre le porte dell’A2 ed infatti si accasa a Chieti dove gioca la Supercoppa e due gare di campionato prima di sposare nuovamente i Raggisolaris.
“Sono contentissimo di essere ritornato – afferma Aromando – Già questa estate avevo ricevuto una proposta dalla dirigenza, ma per la prima volta mi ha cercato anche una società dall’A2 e ho voluto fare il salto di categoria. Purtroppo non è andata come speravo poi ho avuto ancora la possibilità dai Raggisolaris e l’ho subito accettata. Rispetto a tre anni fa sono cresciuto molto come giocatore e come persona. Nel 2017 ero alla mia prima esperienza lontano da casa ed ero anche un ragazzino che aveva paura di giocare e mettere in mostra quello che aveva, poi negli anni ho acquisito sempre più fiducia e sono maturato. Ora voglio mettermi al servizio dei Raggisolaris già da domenica quando affronteremo Cesena, un derby molto sentito e che conosco bene avendolo giocato due volte. Sarà una gara tosta ed emozionante dentro e fuori dal campo. Non vedo l’ora di rivedere i tifosi di Faenza che mi hanno sempre voluto bene anche quando sono venuto a giocare da avversario come è accaduto lo scorso maggio quando ero a Bernareggio”.
Intanto in allenamento, l'ex Crabs Martino Ferrari ha riportato la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro. Il giocatore si sottoporrà nei prossimi giorni all’intervento chirurgico e poi inizierà la riabilitazione. La società augura a Martino un pronto recupero e di rivederlo presto in campo.

< Articolo precedente Articolo successivo >