Sabato 16 Ottobre09:54:11
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio, Qatar 2022: anche Andorra passa a San Marino: 0-3. Titani evanescenti

Prima rete al 10' con Pujol, nella ripresa a segno Moreno e nel finale Fernandez

Sport Rimini | 02:08 - 13 Ottobre 2021 La Nazionale di San Marino La Nazionale di San Marino.

Centrocampo confermato – per l’undicesima partita dell’anno di Enrico Golinucci (unico ad averle giocate tutte nel 2021) – e Nanni al centro dell’attacco. Il ritorno dell’attaccante della Lucchese, insieme alla titolarità di Fabbri, Grandoni e David Tomassini, rappresentano le principali modifiche rispetto a Varsavia, dove la San Marino ha registrato l’infortunio di Palazzi, che si somma a quelli di Berardi, Lunadei e David Tomassini.

I Titani approcciano con buon piglio, guadagnandosi un calcio d’angolo già al 3’: dalla bandierina Enrico Golinucci cerca il primo palo, dove Nanni arriva un pizzico in ritardo. Sul conseguente parapiglia generato sul secondo, il fischio dell’arbitro premia la difesa. Al primo affondo sul fronte opposto, Andorra non perdona: Fernandez duetta con Alaez e libera un destro dai venti metri che Benedettini respinge lateralmente. Sulla ribattuta si fionda Pujol che si coordina alla grande e pesca – di prima – uno strepitoso diagonale.

San Marino reagisce con un paio di trame interessanti, ma sono i pirenaici a calciare nello specchio: al 23’ ci prova Cervos da piazzato, ma Benedettini è attento. Sul proseguo dell’azione Pujol si coordina in sforbiciata, impegnando  l’estremo di casa ma secondo Eyisoy l’attaccante andorrano è oltre la linea.

Gli uomini di Varrella tornano a farsi vedere a ridosso della mezz’ora, quando un’iniziativa sulla corsia mancina porta all’ammonizione di San Nicolas per un intervento in ritardo su Tomassini. Piazzato affidato a Mularoni che va al centro dove la terza linea di Andorra libera; sulla respinta Grandoni calcia di prima col destro, trovando una deviazione avversaria davanti ad Alvarez. Al 33’ San Marino trova anche la porta, a margine di una bella azione sfogata a sinistra con l’inserimento di Alessandro Golinucci, che manda a vuoto il ritorno di Vales e serve Tomassini, bravo ad andare subito dal maggiore dei fratelli Golinucci. Destro dai venti metri di Enrico, che Alvarez legge in anticipo e blocca in due tempi. I padroni di casa guadagnano progressivamente metri e presidiano la trequarti avversaria, da dove spiovono anche traversoni alla ricerca di Nanni, ma Alvarez neutralizza in uscita alta potenziali pericoli per la propria porta.

Andorra gioca negli spazi e al 38’ sfiora il raddoppio. Pallone recuperato a centrocampo, con un sospetto fallo su Enrico Golinucci, da Moreno che chiude il triangolo con Pujol, arrivato in scivolata ad anticipare Benedettini. Premiato il coraggio del portiere sammarinese, che riesce a contrapporsi alla giocata in velocità degli uomini di Koldo Alvarez. I Biancoazzurri replicano con la giocata di prima di Nanni che, servito da Grandoni, gira nello spazio per Tomassini. L’attaccante di casa mastica il pallone col mancino, nel tentativo di servire Mularoni in inserimento sul secondo palo, e Alvarez può uscire in presa bassa. Prima dell’intervallo, occasione per gli ospiti: un cambio gioco di San Nicolas trova la sponda aerea di Alaez per l’inserimento di Pujol. Con Mularoni in ritardo, l’attaccante arriva a calciare di controbalzo a tutta gamba, senza trovare lo specchio da ghiotta posizione.

Gli stessi ventidue scelti da Varrella e Alvarez sono confermati anche per iniziare il secondo tempo, che San Marino approccia conquistandosi un calcio piazzato dal lato corto dell’area. Enrico Golinucci va al centro, dove Nanni viene anticipato al momento dell’incornata. Al 52’ stessa situazione, ma sul fronte opposto: la traiettoria battezzata da Cervos intende sorprendere Benedettini, che con un colpo di reni allunga in angolo. E sugli sviluppi dello stesso, Andorra si conferma ferale sulle palle inattive: Pujol gioca la palla al limite per Moreno che, liberato da un blocco, arriva a calciare di sinistro all’incrocio dei pali. Sassata imparabile, per il raddoppio ospite.

Colpo duro da digerire per San Marino che, come nel primo tempo, subisce gol dopo aver creato i presupposti per far male agli avversari. A ridosso dell’ora di gioco intensifica il riscaldamento Vitaioli, che Varrella sceglie per alzare la cifra offensiva della propria squadra: 69° gettone in Nazionale, al pari di Davide Simoncini (in campo dall’inizio) e Damiano Vannucci. I secondi di sempre nella classifica di presenze internazionali, sotto gli occhi di Andy Selva – in tribuna – che guida a quota 73. L’attaccante del Tropical Coriano subentra a Mularoni e si posiziona alle spalle di Nanni.

È pero Andorra ad andare per prima vicino al gol, nel corso dell’ultima mezz’ora: il traversone deviato di Vales diventa buono per la sponda aerea di Alavedra, salito per una punizione. Sul secondo palo, dal limite dell’area piccola, non riesce a toccare Fernandez – in posizione apparentemente regolare –. Per gli ultimi venti minuti, Varrella si sbilancia comprensibilmente: dentro Ceccaroli ed Hirsch per Censoni e Tomassini, per puntare su un vero 4-2-3-1 per tentare di riaprire l’incontro. Ciononostante, sono ancora gli ospiti a sfiorare il 3-0 con la conclusione di Pujol su cui è bravo Benedettini ad andare giù velocemente e Battistini ad anticipare il tap-in di Fernandez.

I pirenaici si dimostrano maestri ad addormentare la partita, senza lesinare qualche intervento duro in mezzo al campo che tarpa sul nascere potenziali iniziative di San Marino, che ora trova Nanni con meno qualità e frequenza. I Titani non mollano e si fanno vedere all’87’ con due angoli consecutivi: sul primo, la girata di Ceccaroli viene liberata sul limite dell’area piccola, mentre il successivo tentativo dell’attaccante del Tre Penne murato da Alavedra. A chiudere definitivamente la sfida è però Fernandez, che sfrutta una respinta centrale di Benedettini per fissare il 3-0 che sarà anche il risultato finale. Termina amaramente per i Titani la sfida con Andorra: gli ospiti passano 3-0 a Serravalle e salgono a quota 6 punti nel Girone I di qualificazione ai Mondiali di Qatar 2022.

Il tabellino

San Marino-Andorra 0-2

SAN MARINO [4-3-3]
E. Benedettini; Ma. Battistini, Fabbri, D. Simoncini, Grandoni; E. Golinucci, Censoni (dal 68’ Ceccaroli), A. Golinucci; Mularoni (dal 60’ Vitaioli), Nanni, D. Tomassini (dal 68’ Hirsch)
A disposizione: S. Benedettini, Zavoli, D’Addario, Brolli, Rossi, Zonzini, Zafferani, Conti, Mi. Battistini
Allenatore: Franco Varrella

ANDORRA [4-4-2]
Alvarez; San Nicolas (dall’89’ De Pablos), Alavedra, Llovera (dall’89’ Rebes), Cervos; Alaez, Vales, Moreno (dal 76’ M. Vieira), C. Martinez (dall’84’ J. Rubio); Pujol (dall’89’ X. Vieira), Fernandez
A disposizione: Gomes, Pires, Rebes, E. Garcia, Sanchez, C. Rubio, M. Garcia
Allenatore: Koldo Alvarez

Arbitro: Halil Umut Meler (TUR)
Assistenti: Mustafa Eyisoy (TUR) e Ibrahim Çaglar Uyarcan (TUR)
Quarto ufficiale: Ümit Öztürk (TUR) 
VAR: Mete Kalkavan (TUR)
AVAR: Ali Palabıyık (TUR)
Marcatori: 10’ Pujol, 55’ Moreno, 89’ Fernandez
Ammoniti: D. Simoncini, San Nicolas, E. Golinucci, Censoni, Grandoni
Note: 243 spettatori

< Articolo precedente Articolo successivo >