Mercoledė 27 Ottobre21:15:33
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini Progresso 4-0. Andreis: "Noi in campo con la testa giusta"

Mencagli: "Tre punti e gol: bene così". Ferrara: 'Partenza ottima'

Sport Rimini | 19:27 - 10 Ottobre 2021 Andreis (Foto Venturini). In gallery: Andreis esulta con Gaburro, Ferrara esulta dopo il gol, Marietta (ancora imbattuto in casa), Carboni e Gabbianelli Andreis (Foto Venturini). In gallery: Andreis esulta con Gaburro, Ferrara esulta dopo il gol, Marietta (ancora imbattuto in casa), Carboni e Gabbianelli.

Tra i marcatori di giornata c’è Antonio Ferrara, uscito poi per crampi: “Avevamo affrontato il Progresso due volte e non eravamo mai riusciti a batterlo.  Sapevamo che era una settimana difficile, non era facile fare bottino pieno, ci siamo riusciti e siamo contenti. In trasferta abbiamo affrontato due squadre molto difficili, la Bagnolese anche in virtù delle dimensioni del campo, e il Forlì per il tipo di avversario: siamo stati bravi a portare a casa il risultato in una gara per così dire sporca. Stiamo gettando le basi per una stagione importante, la partenza è buona, dobbiamo dare continuità perché le avversarie attrezzate non mancano".

In rete anche Simone Andreis: “Siamo entrati in campo con la testa giusta, quello che ci chiede sempre il mister, questo 4-0 è meritato. Abbiamo avute tante occasioni, vorrà dire che i gol ce li terremo per le prossime partite”.

Primo sigillo per l’attaccante Federico Mencagli, che è andato a segno nella occasione più difficile dopo aver sfiorato il gol altre due volte. “Sulla prima palla avrei dovuto essere più determinato e calciare più forte. Su questo aspetto ci sto lavorando e conto di riuscire a migliorare. La seconda occasione? Mi  volevo portare avanti la sfera, ma mi è rimasta sempre sotto, ho visto il portiere in uscita e ho provato il pallonetto. Forse sarebbe stato meglio un rasoterra – racconta l’attaccante - Quando vinciamo 4-0 c’è da essere solo contenti perché vincere tre partite in una settimana non è semplice, in più ci metto la gioia per la rete personale: mi sono sbloccato ed è importante per un attaccante avere confidenza con la rete. Siamo tre prime punte ed in base a ogni partita servono caratteristiche diverse per cui bisogna essere bravi quando chiamati in causa a farci trovare pronti. Per il momento ci stiamo riuscendo tutti e tre. Dobbiamo continuare così, lavorare bene in settimana per poi far bene in partita”.

ste.fe.

 

< Articolo precedente Articolo successivo >