Luned́ 18 Ottobre02:11:49
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Santarcangelo, 120 studenti in 5 classi a scuola di ecosostenibilità

"Noi siamo uno" progetto interdisciplianare: gli studenti delle scuole medie incontreranno esperti e parteciperanno a laboratori

Attualità Santarcangelo di Romagna | 12:13 - 09 Ottobre 2021 Studenti a scuola di ecosostenibilità Studenti a scuola di ecosostenibilità.

Noi siamo uno, tutt'uno con l'ambiente, la comunità, il prossimo. E ognuno può contribuire a fare la differenza impegnandosi in piccoli gesti positivi. E' questa la filosofia di "Noi siamo uno", il progetto interdisciplinare di educazione alla sostenibilità appena partito in 5 classi della scuola media "Teresa Franchini" di Santarcangelo. Sono 120 gli studenti tra gli 11 e i 13 anni che insieme alle docenti di discipline letterarie, scientifiche, musicali Dea Gualdi, Susanna Favini, Giorgia Castellaccio, Maria Teresa Ricci, Noemi Berardi e Valentina Mase approfondiranno il tema della sostenibilità, incontreranno gli esperti e parteciperanno a laboratori di recupero e di produzione di energia rinnovabile.
 

Il progetto è promosso da Unoenergy, Fondazione Francolini, Associazione economica Città Viva, insieme ad un vasto partenariato nazionale e locale che annovera Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile, Ecomondo, Conad La Fonte, Fondazione Enaip, Cescot e con il patrocinio del Comune di Santarcangelo.
 

Dipende da ciascuno di noi ridurre gli sprechi alimentari, riciclare correttamente i rifiuti, migliorare l'utilizzo del cellulare perché anch'esso lasci un'impronta minore, creare un pianeta più verde e più sano. Ma anche parlare in modo costruttivo con la propria famiglia, con gli amici e con la propria comunità, rispettare ogni diversità. Concetti importanti che i ragazzi impareranno studiando l'Agenda ONU 2030 anche con il "Gioco dell'ape" ideato dagli studenti del Liceo Artistico Serpieri in collaborazione con il Cescot.
 

Nel laboratorio di recupero, i ragazzi di prima e seconda costruiranno dei grandi tamburi riutilizzando barattoli e latte, camere d'aria come tracolle, mascherine e bacchette per la percussione. Gli strumenti saranno poi decorati con i loro messaggi di impegno e speranza in un mondo migliore, e suonati in una marching band che intonerà un rap pieno di energia.

Gli studenti di terza si concentreranno invece sulla transizione energetica e le rinnovabili: in laboratorio il 26 ottobre e il 9 novembre impareranno a ricaricare batterie e accendere lampadine con l'eolico e il fotovoltaico.

Il 19 ottobre le classi incontreranno Donato Speroni, giornalista responsabile della comunicazione per Asvis-Alleanza italiana sviluppo sostenibile. Seguiranno gli appuntamenti con Luca Stramare del Corepla; Maurizio Bartolucci, psicoterapeuta, presidente della Fondazione Francolini; Giulio Girometti dell'associazione Città Viva; Rita Bellentani, ecodesigner; Iader Mazzoni e Luca Ciccarelli della Fondazione Enaip; Stefano Bugli di Unoenergy.
 

I ragazzi, infine, scriveranno e illustreranno racconti e storie che saranno raccolti in un opuscolo, dono per le loro famiglie in occasione dell'ultimo giorno di scuola prima delle festività natalizie.

< Articolo precedente Articolo successivo >