Luned́ 18 Ottobre19:48:43
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Basket B, RBR: alla scoperta del Raggisolaris Faenza: ha vinto la Supercoppa

Domenica l'esordio casalingo al Flaminio. Nel roster anche l'ex Crabs Martino Ferrari

Sport Rimini | 20:58 - 08 Ottobre 2021 Faenza esulta per la conquista della Supercoppa (foto sito del club) Faenza esulta per la conquista della Supercoppa (foto sito del club).

Seconda giornata di campionato Serie B OldWildWest girone C per RivieraBanca Basket Rimini che domenica 10 ottobre alle ore 18 farà il suo esordio nel nostro PalaFlaminio.

I biancorossi affronteranno in un derby che si preannuncia molto interessante i Raggisolaris Faenza, formazione reduce dalla vittoria della Supercoppa ed una delle migliori squadre di tutta la serie B con ben 7 vittorie ufficiali all'attivo. I nostri biancorossi si preparano ad affrontare un'altra squadra molto ben organizzata, un test di assoluto livello per i ragazzi di Coach Mattia Ferrari.

Guidata in panchina, già dalla scorsa stagione, da Coach Alberto Serra, Faenza ha apportato cambiamenti al suo roster. In cabina di regia troviamo il giovane classe 2002 Thomas Reale, prodotto del settore giovanile della Stella Azzurra che in Supercoppa ha viaggiato a 10.5 punti di media, che si alterna con un volto già noto in orbita Faenza come Riccardo Ballabio, play/guardia classe 1998 reduce da un buona stagione.

Il reparto esterni presenta Sebastian Vico, già conosciuto da coach Serra quando era assistente a Forlì, che nonostante le 35 primavere porta atletismo ed esperienza da A2; ad affiancarlo c'è Giacomo Siberna, classe 1996, che ha finora collezionato 8.5 punti di media.

Attenzione anche a Pietro Ugolini, nativo sammarinese cresciuto nel vivaio di Venezia, classe 2000 con ottime mani reduce dalla serie A2 con Ferrara, e Giovanni Poggi che nonostante il metro e 97 è un lungo di mestiere per la serie B che ha anche vestito le maglie di Piacenza e Mantova in A2.

Dalla panchina esce un riminese adottato da Sondrio come Martino Ferrari, cresciuto nelle fila del settore giovanile cittadino, dotato di un buon intuito difensivo. Chiudono il reparto capitan Marco Petrucci, che dopo aver saltato la prima parte della scorsa stagione per infortunio si è rivelato un fattore molto importante, e Marco Morara, ex Ozzano ed Imola, ala classe 1990 con buoni fondamentali.

< Articolo precedente Articolo successivo >