Sabato 23 Ottobre22:29:47
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Cattolica, mura del municipio imbrattate con scritte no vax con errori ortografici

"No geen pass" su Palazzo Mancini appena ristrutturato, Gennari: "Mi sento ferito, uno sfregio"

Cronaca Cattolica | 15:54 - 07 Ottobre 2021 Palazzo Mancini, sede del Comune di Cattolica Palazzo Mancini, sede del Comune di Cattolica.

La facciata di Palazzo Mancini, sede del comune di Cattolica, imbrattata con lo spray: le scritte inneggiano al diniego al green pass, ma l’autore, oltre ad aver commesso un gesto incivile, ha commesso anche un clamoroso errore di ortografia. Le mura del palazzo sono state sottoposte a un restiling, lavori effettuati proprio per il rifacimento della facciata “totalmente rimessa a nuovo – sottolinea il sindaco Mariano Gennari – per una spesa ingente di soldi pubblici” e, appena fresche, rigenerate, imbrattate da scritte “No geen pass”: il vandalo ha infatti anche commesso un errore plateale per quella che voleva essere la sua eclatante protesta.
 

“Non contesto il tema – riferisce, contattato dalla redazione di Altarimini, il sindaco Gennari - ma il gesto, il modo. Rispetto qualsiasi parere, rispetto anche il tema sentito, ma è un gesto di sfregio, di disprezzo verso quell’ente di stato che cerca di stare vicino ai cittadini. La scelta di non vaccinarsi non la condivido, ma la rispetto, io ho il green pass, e come amministrazione ci stiamo muovendo anche per agevolare convenzioni per i tamponi in farmacia”.
 

Secondo quanto racconta il primo cittadino della Regina, dalle prime immagini delle telecamere in zona, visionate dai carabinieri che stanno indagando, pare sia stato il gesto di un giovane solitario. “Mi sono sentito ferito, i lavori, che stanno ancora andando avanti, sono stati possibili grazie a un bando nazionale a cui la città di Cattolica ha partecipato e su cui il Comune ha lavorato duramente, un brutto messaggio, se chi lo ha fatto voleva mandare un messaggio, lo ha fatto male, era un insulto e con gli insulti non si parla”.


Fotogallery da social Mariano Gennari

< Articolo precedente Articolo successivo >