Giovedý 21 Ottobre02:20:18
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Elezioni, anche Valentini di Rimini in Comune attacca Jamil: "sindaco della minoranza"

Il candidato sindaco commenta il risultato elettorale: "volevamo riportare in consiglio comunale una sinistra autentica"

Attualità Rimini | 14:23 - 05 Ottobre 2021 Nel riquadro Sergio Valentini Nel riquadro Sergio Valentini.

Sergio Valentini, candidato di "Rimini in comune - Diritti a sinistra", ha concluso la tornata elettorale con 591 voti, lo 0,9% del totale. "Auspicavamo di poter riportare in Consiglio Comunale una sinistra autentica su posizioni autonome ed alternative e non come subalterna al partito democratico", commenta Valentini, che, come fatto dal consigliere di Fratelli d'Italia Gioenzo Renzi, accusa il neo sindaco Jamil Sadegholvaad di vincere "pur essendo minoranza". Valentini allarga il campo della sua analisi: "In questa tornata elettorale è evidente che l’elettorato che ancora si reca alle urne lo fa per sostenere esclusivamente proposte di governo (o di chi ambisce a governare)", Così, evidenzia, "pare finito il tempo in cui si dava rappresentanza ad un’idea, un’ideologia, un’identità collettive". Il percorso di "Rimini in comune" non si è comunque esaurito: "sapremo adattarci al nuovo contesto, sapremo esplorare ed inventare nuove forme di fare politica. Sapremo soprattutto stare assieme continuando a fare vivere la dimensione politica e sociale di Rimini in Comune".

 

< Articolo precedente Articolo successivo >