Domenica 24 Ottobre14:28:54
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Basket D, anche il lungo Matteo Polverelli nel roster dei Tigers

Arriva dalla serie C: E' un’avventura entusiasmante e voglio farne parte"

Sport VillaVerucchio | 13:21 - 05 Ottobre 2021 Matteo Polverelli Matteo Polverelli.

Il tassello mancante, l’ultima “zampata” Tigers che va a completare un roster di buon livello: nello spot di lungo arriva in canotta biancoverde l'ala forte Matteo Polverelli, lo scorso anno pedina fondamentale degli Angels Santarcangelo in CSilver, quest’anno pronto a “suonare” il suo spartito nell’orchestra dei villanoviani. Un ulteriore rinforzo di esperienza e talento, per la società del presidente Lorenzo Meluzzi.

Classe 1992, 197 cm, riminese, “Polvere” (questo il suo soprannome) vanta una lunga carriera iniziata da senior proprio a Rimini nel 2011, per poi affermarsi a San Marino in CGold con 10 punti di media partita. Nella stagione 17/18 Polverelli difende i colori della Salus Bologna, con cui arriva in semifinale playoff. La stagione successiva resta sotto le Due Torri con l’ambiziosa Bologna Basket, sconfitta solo in finale proprio da Rinascita Basket Rimini. Nel campionato interrotto dalla pandemia, “Polvere” realizzava una media di 12 punti a partita, mentre lo scorso anno difendeva i colori degli Angels. Dominatore dell’area, con spiccate doti a rimbalzo e dalle ottime doti realizzative, Polverelli giocherà con la maglia 0.

“È davvero un grande piacere dare il benvenuto a Matteo Polverelli. – commenta un estremamente soddisfatto presidente Lorenzo Meluzzi – È un giocatore di grande spessore su cui puntiamo anche per cementare il gruppo di giovani, la passione che mette sul parquet è contagiosa”.
Sull’arrivo di ‘Polvere’, si esprime così il ds Simone Stargiotti:  “Matteo è un uomo vero che mette il cuore sul parquet ed è questa energia positiva che vogliamo diventi la chiave per arrivare al cuore di compagni e tifosi, una vera tigre”.

Matteo Polverelli, come mai la scelta Villanova, retrocedendo dalla C alla D?

“I motivi professionali hanno inciso, ma nello stesso tempo mi allettava la proposta, l’atmosfera e l’ambiente che persone serie e competenti mi hanno prospettato. Scegliere Villanova a questo punto è stato naturale”.

Che tipo di giocatore possono attendersi a Villa? Fai una promessa per la stagione 2021/2022.

“La scorsa stagione ho avuto qualche problema alla schiena. Mi sono allenato bene per recuperare. E aiutare la squadra, che è ben attrezzata, ad arrivare più in fondo possibile”.

Cosa pensi della collaborazione Santarcangiolese/Tigers?

“Sono due ottime realtà e in grande crescita: insieme possono arrivare a obiettivi interessanti e togliersi soddisfazioni”.

E la squadra allestita, ti piace? Chi conosci del roster?

“La squadra è competitiva, forse il roster non è lunghissimo e ci sono tanti giovani ma ci sono almeno cinque giocatori di categoria decisamente superiore. Conoscevo Frigo (col quale ho giocato spesso), Zanna e Arti, e Tomasi. Hanno anche la mia età. Mi sento già a casa”.

Domenica all’esordio arriva Ozzano.
“Recuperiamo gli acciaccati, sfoderiamo una bella prestazione e ‘incendiamo’ la Tigers Arena!”.

Villa Verucchio è una piazza calda e passionale. Come saluti i tuoi nuovi tifosi?
“Speriamo di farli divertire, giocare bene e vincere quante più partite possibile per alzare ancora di più l’entusiasmo!”.

< Articolo precedente Articolo successivo >