Sabato 23 Ottobre22:59:53
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Elezioni Rimini, si fa festa in piazza Cavour per Jamil Sadegholvaad nuovo sindaco. LE DICHIARAZIONI

Abbracci con il primo cittadino uscente Andrea Gnassi

Attualità Rimini | 21:57 - 04 Ottobre 2021 Da sinistra Sadegholvaad, Ceccarelli, Valentini, Angelini, Erbetta, Lisi Da sinistra Sadegholvaad, Ceccarelli, Valentini, Angelini, Erbetta, Lisi.

Grande festa a Rimini per elezioni Amministrative 2021, in Piazza Cavour, la città proclama Jamil Sadegholvaad nuovo sindaco. Abbracci e commozione con il primo cittadino uscente Andrea Gnassi che lo aveva battezzato suo "delfino". In una linea di continuità.

Jamil Sadegholvaad, con 33.542 voti, al 51,32%; segue Enzo Ceccarelli con 21.525 voti e il 32,94%; Gloria  Lisi all’ 8,93%, con 5.835 voti; a sorpresa Matteo Angelini al 4,10% e 2.679 voti. A seguire Mario Erbetta, 1,81% e 1.181 voti, e Sergio Valentini, 0,90%, 591 voti.


A metà scrutinio sono arrivati gli  "Auguri di un buon e proficuo lavoro" da parte del candidato sindaco per il centrodestra Enzo Ceccarelli al candidato del centrosinistra Jamil Sadegholvaad. Il primo ha infatti da poco telefonato al secondo chiamandolo "sindaco" di Rimini e riconoscendone dunque la vittoria quando sono state scrutinati ancora metà dei seggi."L'ho salutato, gli ho fatto i complimenti.
Il programma che ha fatto è ambizioso", ha aggiunto Ceccarelli. "Ci conosciamo da più di dieci anni, e quindi gli hofatto i complimenti perché è giusto così", ha detto riferendosi a Sadegholvaad. Ceccarelli ha fatto poi una prima analisi del voto sulle periferie: "Anche delle zone che si sono dimostrate tristi o comunque si sentivano abbandonate hanno scelto di votarlo".

Sadegholvaad, tra la folla di Piazza Cavour che lo ha acclamato ancor prima del dato definitivo, ha affermato: "La città ha saputo recepire la passione con cui abbiamo fatto questa campagna elettorale, a testa bassa, con la moto ho percorso 2.000 chilometri in un mese e ogni angolo della città. Merito anche della strardinaria eredità di Gnassi che rimarrà a lungo nel cuore dei riminesi. Io raccolgo il suo testimone e cercherò di fare altrettanto bene.
Speravo nella vittoria al primo turno, sentivo un clima buono girando per le città, tante pacche sulle spalle e ho capito che potevamo farcela".
 

< Articolo precedente Articolo successivo >