Domenica 17 Ottobre22:00:56
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

56° Premio Riccione per il Teatro, un hotel diventa palcoscenico per gli attori

Spettacoli e progetti speciali, tra essi il Pirandello in realtà virtuale di Elio Germano

ASCOLTA L'AUDIO
Attualità Riccione | 16:44 - 29 Settembre 2021 La presentazione del Premio Riccione per il Teatro La presentazione del Premio Riccione per il Teatro.


Di Maria Assunta (Mary) Cianciaruso

Domenica 3 ottobre il mondo della scena si dà appuntamento a Riccione per la serata finale del 56° Premio Riccione per il Teatro, storico concorso di drammaturgia.  Accanto alla serata di premiazione (ingresso gratuito, prenotazioni su Eventbrite) il Premio Riccione propone un intero weekend dedicato all’innovazione teatrale.

Il Premio Riccione per il Teatro, 56/a edizione, è il più importante in Italia dedicato alla drammaturgia. La due giorni, il 2 e 3 ottobre, prevede eventi diffusi per la città e un omaggio a Lucio Dalla. Elio Germano presenterà un Pirandello in realtà virtuale mentre l'hotel Parco sarà trasformato in teatro con performance persino nelle camere da letto. I vincitori saranno annunciati nella serata conclusiva del 3 ottobre aperta alla città al Palazzo dei Congressi.  A decretarli assieme alla menzione speciale “Franco Quadri” per l’opera che unisce ricerca teatrale e letteraria, è una giuria prestigiosa, rinnovata in parte per questa edizione del Premio, composta da Lucia Calamaro (presidente), Stefano Accorsi, Claudio Longhi, Isabella Ragonese e Graziano Graziani. Lo stesso Graziani, voce del programma di Radio 3 Fahrenheit, conduce la serata di premiazione insieme all’attrice riccionese Maria Laura Palmeri, mentre Accorsi legge in video i brani dei testi vincitori.

QUI TUTTO IL PROGRAMMA

RESPIRO ALLA CULTURA

Un week- end importante anche per la decisione importante che è stata fatta per il mondo della cultura e dell’intrattenimento in questi giorni: "Il Comitato tecnico scientifico ha naturalmente dato una speranza importante per tutto il comparto". Lo ha detto il direttore di Riccione Teatro Simone Bruscia a margine della conferenza stampa di presentazione della manifestazione. "Ci sarà modo di parlarne", della capienza dei teatri nel corso della manifestazione, "perché il premio Riccione è di per sé un momento importante di confronto con gli operatori, i curatori, con chi il teatro lo fa", ha aggiunto Bruscia.

NUOVI PROGETTI E COLLABORAZIONI

L’attenzione per la nuova drammaturgia ha portato anche ad altre due importanti collaborazioni sbocciate nei mesi del lockdown, con il Piccolo Teatro di Milano e il CSS Teatro stabile di innovazione del Friuli Venezia Giulia. L’esito di questi progetti è Camere separate. Per 24 ore, dalle 17 di sabato 2 ottobre, le stanze dell’Hotel Parco, vero e proprio “teatro” a due passi dal mare, si trasformano in “stanze d’ascolto”, set in miniatura animati dalle drammaturgie sonore di cinque autori scoperti dal Premio Riccione: Greta Cappelletti, Christian di Furia, Tommaso Fermariello, Tatjana Motta e Fabrizio Sinisi. Ogni camera ospita un racconto in podcast, che è possibile ascoltare in assoluta tranquillità ritirando la chiave alla reception (ingresso gratuito, turni da 30 minuti).

Una rete di teatri che si è sviluppata soprattutto durante il lockdown, “che investe nel talento e scommette nella cultura”, così Stefano Accorsi, in giuria,  intervenuto in video alla presentazione: “Come direttore artistico della Fondazione Teatro della Toscana, sposo tantissimo l’approccio del Premio Riccione, questa ricerca di nuovi talenti ai quali si dà non solo un riconoscimento, ma anche la possibilità di sviluppare il proprio lavoro.”

“Il 56° Premio Riccione per il Teatro si preannuncia come un’affascinante contaminazione di arti e una occasione di confronto, arricchimento culturale e bellezza – così Renata Tosi, sindaco di Riccione “. Ed è proprio questa rete di teatri che “contribuirà a far conoscere non solo il Premio in altre realtà in tutta Italia, ma anche la stessa comunità riccionese, sempre più innovativa e volta alla cultura”.

Ascolta le interviste al sindaco Renata Tosi e al direttore del Premio Riccione per il Teatro Simone Bruscia

ASCOLTA L'AUDIO
< Articolo precedente Articolo successivo >