Mercoledý 27 Ottobre05:05:42
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Sulla spiaggia di Marina Centro l'estate tutto l'anno: campi da beach e giochi aperti anche d'inverno

Iniziativa dei bagnini del Consorzio Marina Riminese in linea con il Parco del Mare e la destagionalizzazione

Attualità Rimini | 11:32 - 25 Settembre 2021 Un campo della spiaggia di Marina Centro Un campo della spiaggia di Marina Centro.

L’estate è finita, ma a Marina centro la spiaggia resta viva tutto l’anno. Nei Bagni del Consorzio operatori balneari “Marina Riminese” aderente a Confesercenti continueranno ad essere allestiti anche in autunno e in inverno i campi da beach volley, da beach tennis, le attrezzature sportive e i giochi per i bambini, che saranno aperti a tutti e utilizzabili liberamente in attesa che ritorni la bella stagione.
 

“Una scelta che inauguriamo quest’anno in linea con la filosofia del Parco del Mare – spiega Fabrizio Pagliarani, presidente del Consorzio -, per rendere fruibile la spiaggia dodici mesi all’anno e promuovere le attività all’aria aperta, lo sport, il wellness, stili di vita sani. Pensiamo ai tanti appassionati di sport sulla sabbia, ma anche alle famiglie che potranno continuare a portare i loro bimbi a giocare, o anche agli studenti che troveranno attrezzature e spazi per eventuali ore di lezione outdoor”.
 

La decisione va incontro non solo alla voglia dei riminesi di vivere il mare il più a lungo possibile, ma vuole anche offrire ai turisti invernali un arenile di Marina centro accogliente e attrezzato, all’altezza degli standard internazionali.


“Come operatori facciamo la nostra parte per una Rimini nuova e riqualificata, in cui la spiaggia sia sempre più al centro di un'offerta turistica destagionalizzata. Confidiamo che il del Parco del Mare e la spiaggia fruibile tutto l’anno possano attirare un numero sempre  più alto di visitatori: l’ambizione è inaugurare un nuovo modello che, parallelamente alla riqualificazione del lungomare, possa estendersi lungo tutto l’arenile, con grandi benefici anche per la qualità della vita”.

< Articolo precedente Articolo successivo >