Giovedý 21 Ottobre02:36:26
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Trombe marine al largo della costa di Rimini, fenomeno non più raro

"Ma è l'intensità a determinarne la pericolosità", spiega Federico Antonioli di Centro Meteo Emilia Romagna

Attualità Rimini | 15:24 - 21 Settembre 2021 Foto di Davide Bellidori Foto di Davide Bellidori.

Ieri notte (tra lunedì 20 e martedì 21 settembre) trombe marine sono apparse al largo della costa riminese. "L’instabilità temporalesca che ha interessato la nostra regione già dalla serata di lunedì 20, è evoluta successivamente verso est\sud-est, spostandosi gradualmente sul mare.  Proprio sulla sede marina, anche per via delle condizioni più favorevoli, i temporali si sono intensificati e hanno dato origine ai fenomeni vorticosi", spiega un editoriale di Centro Meteo Emilia Romagna.

I tornado sono stati lontani dalla linea di costa, senza apportare pericolo, con  "raffiche lineari in uscita dai temporali che hanno determinato valori a ridosso dei 60 km\h".

"I fenomeni vorticosi, siano essi su terra o sul mare, non sono più una rarità, speciamente nella prima parte dell'autunno"
, spiega Federico Antonioli di Centro Meteo Emilia Romagna, che precisa: "Dalle nostre parti sono relativamente frequenti e non vanno considerati come eventi estremi a priori". E' determinante dunque l'intensità del fenomeno: "Un EF0 non può essere considerato evento estremo. Discorso diverso per un EF3". 

 

< Articolo precedente Articolo successivo >