Luned́ 18 Ottobre05:04:50
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Discoteche, presto decisione su riapertura: "Ma da brivido le parole del Ministro Franceschini"

Gianni Indino commenta gli sviluppi e annuncia una sinergia tra i due sindacati del mondo della discoteche

Attualità Rimini | 14:17 - 21 Settembre 2021 Foto di repertorio Foto di repertorio.


Il 1 ottobre il governo deciderà sulla riapertura delle discoteche, ma Gianni Indino, presidente del Silb (Sindacato Italiano Locali da Ballo), non si dice ottimista ("Ho i brividi", dice) a seguito delle dichiarazioni del Ministro Franceschini, che nel governo rappresenta la frangia più cauta sulle riaperture: "Le discoteche non sono musei. Un conto è passeggiare in modo ordinato nei luoghi di cultura, un altro è ballare. Le discoteche richiedono movimenti, contatto fisico e assenza di mascherine. Non confondiamo situazioni differenti", ha detto, parole riportate dalla stampa nazionale.

Il Silb da settimane porta avanti la sua battaglia per la riapertura delle discoteche, con l'impiego del Green Pass, e oggi (martedì 21 settembre) riferisce dell'incontro avuto con i rappresentanti del Sils (Sindacato Italiano Lavoratori dello Spettacolo), che sta lavorando anche alla creazione di un albo dei deejay. "Una sinergia, oggi più che mai dovuta, che va approfondita per progettare iniziative comuni e fare massa critica in modo da avere ancora più forza nella presentazione delle istanze", spiega Gianni Indino del Silb. 

A breve i rappresentanti dei due sindacati si incontreranno con il presidente della giunta regionale Stefano Bonaccini, al fine di stabilire percorsi condivisi e progetti per la riapertura delle discoteche. "Ci auguriamo di trovare sponda nelle amministrazioni locali e negli organismi preposti ai controlli affinché ci stiano a fianco in questa battaglia di legalità e civiltà a favore di una leale concorrenza", evidenzia il numero 1 del Silb regionale.  


 

< Articolo precedente Articolo successivo >