Venerdý 22 Ottobre00:24:43
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

A Rimini con "Sopravvissuti" riparte il mondo dello spettacolo, al via "Le Voci dell'Anima"

Dal 21 al 28 settembre il Teatro degli Atti sarà animato da spettacoli teatrali e performance di danza

Eventi Rimini | 11:34 - 20 Settembre 2021 Elisa Barucchieri Elisa Barucchieri.

Via al Festival "Le Voci dell'Anima", che dal 21 al 28 settembre punterà i riflettori su artisti e artiste provenienti da tutta Italia, che per otto serate consecutive animeranno il Teatro degli Atti di Rimini. 

Pièce teatrali e performance di danza si susseguiranno al ritmo di due o tre per serata, per dar voce ai "Sopravvissuti", coloro che non hanno mollato durante questo periodo così critico per il settore. 
 


Si comincia martedì 21 settembre alle 20.30 con la consueta apertura delle letture di "Animali da palco": le voci di Elisa Barucchieri e Teresio Massimo Troll accompagnate da Massimo Semprini al sax introducono la prima serata del Festival. Interpreteranno le 'creature ribelli' della poesia italiana, dialettale e americana, dalla poesia alla canzone di protesta, dagli isolati ai maledetti.
 

Prima a esibirsi è la compagnia Europa Teatri, che presenta "Liturgia per Hildegarda", regia di Ilaria Gerbella, con Loredana Scianna. 

L'attrice sarà in scena per dare voce alla potenza simbolica e arcaica della parola di Hildegarda di Bingen, religiosa Benedettina vissuta tra il 1098 e il 1179, una mente straordinaria per forza e energia, profeta, poetessa, drammaturga, musicista, esperta in fisica e in morale politica. Motore dello spettacolo è il dubbio che percorre l'esistenza di Hildegarda e di ogni essere umano, il mistero della rivelazione e l'angoscia dell'accettazione del proprio destino. 
 

Segue Paris Blues con "I'm not a robot", con Luan Machado, operetta lipsync dall'universo butoh-queer. Il corpo violato dai pregiudizi della società è portato con parole e gesti sulla scena. Un remix contemporaneo dei rumori della tecnologia sparati da app di incontri, musica pop, la voce autorevole del performer in ritmi elettronici proveniente dalla pista da ballo dove il voguing, il glamour-trash, l'esacerbazione dei simboli che abitano l'estetica "Pose".
 


Conclude la prima serata lo spettacolo Alati senza quota de "Il Tempo Favorevole", con Barbara Martinini, Veronika Aguglia e Marinella Freschi. 

Il lavoro trae spunto dai versi danteschi dedicati ad alcuni luoghi della Romagna: Ravenna, Rimini, Forlì. Le tappe di un viaggio scandite dai versi danteschi, tappe che non sono soste ma luoghi da attraversare. Luoghi fisici che modificano il moto interiore. Un moto continuo di corpi nello spazio, in oscillazione tra passato e contemporaneità, tra dinamicità e sospensione, a sottolineare il viaggio simbolico dell'umano e il tentativo di elevarsi.
 


Verranno svolti anche due workshop ai quali è possibile effettuare l'iscrizione:
 

Il primo è un laboratorio di danza butoh e videodanza a cura di Luan Machado, che si terrà mercoledì 22 e giovedì 23 settembre incentrato sull'espressività corporea attraverso le tecniche e le basi della danza butoh giapponese. (Costo del laboratorio: 50€. Orari di svolgimento: 15.00 - 19.00. I partecipanti potranno accedere gratuitamente al Festival. Info e prenotazioni: teatrodellacentena@pianoterra.org). 
 

Il secondo, dal titolo "Vita Risplendi...Ancora" a cura di Antonio Grimaldi, si svolgerà  da giovedì 23 a sabato 25 settembre. Un percorso che parte dalla biografia di Pina Bausch con l'intento di esplorare nuovi mezzi per il racconto teatrale. (Costo del laboratorio: 50€. Orari di svolgimento: 15.00 - 19.00. I partecipanti potranno accedere gratuitamente al Festival. Info e prenotazioni: teatrodellacentena@pianoterra.org). 

< Articolo precedente Articolo successivo >