Lunedì 18 Ottobre18:41:09
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Riconoscimento per gli studenti diplomati di Coriano, cerimonia con il sindaco

Per i ragazzi una poesia di Madre Teresa di Calcutta "perché il contenuto della sua poesia sia strumento di riflessione su quello che conta davvero nella vita" dice il sindaco

Attualità Coriano | 09:23 - 17 Settembre 2021 La premiazione degli studenti La premiazione degli studenti.

Si è tenuto venerdì 10 settembre, nel tardo pomeriggio, il momento di consegna del riconoscimento da parte del sindaco Domenica Spinelli e dell'assessore alle politiche giovanili Giulia Santoni, ai giovani e alle giovani corianesi neo diplomati. 


"L'impegno nello svolgere il proprio dovere non va sempre dato per scontato - afferma l'assessore Santoni - così come è discriminatorio proclamare soltanto gli studenti che hanno ottenuto il massimo del punteggio, senza nulla togliere a coloro che con determinazione hanno ottenuto i risultati ambiti. Sempre più infatti le storie di chi nella vita ce l'ha comunque egregiamente fatta, trovando la propria strada, anche se tra i banchi "brillava" meno dei rispettivi compagni". 

Domenica Spinelli sindaco di Coriano: "Il conseguimento del diploma da parte dei nostri ragazzi, in questo difficile momento, meritava un un'attenzione particolare. Abbiamo invitato tutti i diplomati, affinché il voto non sia un ulteriore elemento di distinzione tra gli studenti. Nella vita ciò che conta sono l'impegno, il sacrificio,la determinazione e la voglia di non arrendersi mai. A loro dico siate attenti ai valori, alle tradizioni e soprattutto rispettosi dei sacrifici che i genitori fanno per darvi ogni possibilità nel percorso di vita. Non perdetevi dietro falsi miti e siate sempre liberi di esprimere le vostre idee con coraggio e consapevolezza. Il diploma è uno step nel percorso di inserimento nella società e nel mondo del lavoro, quindi avanti tutta!

Abbiamo scelto di stampare la poesia di Madre Teresa di Calcutta per due motivi:

il primo perché la religiosa è l'emblema della vita vera, vissuta fianco a fianco dei poveri e degli emarginati. Il secondo perché il contenuto della sua poesia sia strumento di riflessione su quello che conta davvero nella vita. Bisogna affrontare il futuro con fiducia e coraggio, soprattutto chi si accinge a scelte fondamentali per il proprio avvenire. Come recitava la poesia -Non aspettare... vivi e vai avanti anche se tutti si aspettano che lasci perdere". 


Alla proclamazione erano presenti anche il giornalista Roberto Chiesa, Giancarlo Frisoni scrittore e fotografo corianese che insieme a Bruno Marcatelli ed Angelina Rinaldi  hanno raccontato al pubblico le loro esperienze passate, lasciando ai giovani protagonisti saggi aneddoti e consigli.


Infine Marina Signorini, della compagnia Fratelli di Taglia, ha letto la poesia scelta dall'Amministrazione, stampata sugli attestati nominativi consegnati ai ragazzi al termine della dell'evento.


Per chi non è potuto essere presente, può comunque ritirare l'attestato inviando una mail all'indirizzo g.santoni@comune.coriano.rn.it
 

< Articolo precedente Articolo successivo >