Sabato 16 Ottobre00:02:27
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

I piloti dello Sky Team si sfidano sugli scivoli di Aquafan

Pecco Bagnaia, Luca Marini, Marco Bezzecchi, Dennis Foggia, Deniz Oncu e Bo Bendsneyder

Attualità Riccione | 17:13 - 16 Settembre 2021 I piloti ad Aquafan, foto Paritani I piloti ad Aquafan, foto Paritani.

Un giro ai parchi Oltremare e Aquafan, sulla collina di Riccione, prima di affrontare il lungo weekend in pista a Misano forse è una strategia pre-gara Alternativa ma sicuramente spettacolare e adrenalinica.
 
Così almeno è stato per Pecco Bagnaia, Luca Marini, Marco Bezzecchi, Dennis Foggia, Deniz Oncu e Bo Bendsneyder, in rappresentanza delle classi MotoGP, Moto2 e Moto3 hanno prima incontrato i delfini della Laguna di Oltremare, poi affrontato l’altezza e la velocità dell’M280, lo scivolo più alto e lungo di Aquafan.
 
In laguna, l’incontro fra delfini e piloti è avvenuto in una sessione speciale, nella quale gli addestratori hanno descritto i comportamenti che i delfini mettono in atto nelle diverse fasi della loro vita. Sotto il loro occhio attento, i rider hanno potuto provare le tecniche di gestione che utilizza chi si prende cura di loro.
 
In questo caso la pole position per simpatia e prontezza è stata tutta di Pelè, nonostante i 57 anni che ne fanno la delfina più anziana d’Europa!
 
Ad Aquafan invece è partita la sfida: quella all’altezza, alla lunghezza, alla velocità e all’emozione dell’M280, lo scivolo più grande e lungo della storia del parco riccionese. Nonostante siano abituati a sfiorare velocità anche oltre i 300 Km l’ora, l’adrenalina era palpabile! Alla fine hanno vinto tutti, fra gli applausi dello staff degli accompagnatori e delle troupe TV.
 
Le immagini, che faranno parte del Video clip che la Dorna dedica al GP di Misano, stanno già girando all’impazzata sui social, in attesa delle prove e delle gare del weekend.   
 
Oltremare è aperto ogni sabato e domenica di settembre. Sarà il rombo dei motori dal Misano World Circuit a ricordare allo staff della laguna un bel momento vissuto insieme ai piloti del Motomondiale.

< Articolo precedente Articolo successivo >