Lunedý 18 Ottobre03:28:05
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Mamma segnala mancato scontrino, la GdF scopre abbigliamento contraffatto e giocattoli pericolosi

La Finanza di Rimini è intervenuta in negozio di bigiotteria gestito da un bengalese

Cronaca Rimini | 09:48 - 16 Settembre 2021 Guardia di Finanza di Rimini al lavoro Guardia di Finanza di Rimini al lavoro.

Una mamma segnala alla Finanza la mancata emissione di uno scontrino, le Fiamme Gialle controllano il negozio e scoprono abbigliamento contraffatto e giocattoli pericolosi. La Finanza di Rimini ha controllato un negozio di bigiotteria e chincaglieria gestito da un bengalese dopo la chiamata della signora al 117. La donna lamentava di non aver avuto lo scontrino dopo l'acquisto di un capo d'abbigliamento per la figlia piccola.
I militari hanno trovato e sequestrato circa un centinaio di capi di abbigliamento con marchi contraffatti: da "Tik Tok" a "Me contro te", da "Among us" a "Fortnite" e "Brawl Stars". Non avevano alcun logo e/o ologramma anticontraffazione, né cartellini ufficiali. Il titolare è stato denunciato per acquisto e commercio di merce contraffatta. Sono stati inoltre sequestrati un centinaio di giocattoli in gomma per bambini. Non avevano etichettature per risalire alla provenienza né riferimenti sui materiali utilizzati per la fabbricazione. Il rappresentante legale dell'attività commerciale è stato segnalato alla Camera di Commercio e rischia una multa di circa 26mila euro. Sono in corso le indagini per ricostruire la filiera dell'approvvigionamento delle merci, probabilmente di origine cinese.

< Articolo precedente Articolo successivo >