Domenica 19 Settembre07:45:04
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Dopo proteste dei lavoratori, comune di Rimini modifica il bando per affidamento servizio gas

"Piu' tutele per i lavoratori", spiega l'amministrazione comunale

Attualità Rimini | 14:11 - 15 Settembre 2021 Controllo del contatore del gas, foto di repertorio Controllo del contatore del gas, foto di repertorio.


I sindacati, in rappresentanza dei lavoratori del settore gas, avevano organizzato presidi di protesta, in estate, chiedendo all'amministrazione comunale di Rimini una modifica del bando di gara per l'affidamento del servizio del gas in ambito A.TE.M. (Ambito Territoriale Minimo, che include 43 comuni delle province di Rimini, Forlì-Cesena e Pesaro-Urbino), garantendo una maggior tutela dei diritti dei lavoratori, con riferimento in particolar modo all'art. 2112 c.c. In sostanza, in caso di trasferimento d'azienda, il rapporto di lavoro continua con il concessionario, con mantenimento di tutti i diritti da parte del lavoratore. Inoltre cedente e cessionario sono obbligati in solido per tutti i crediti vantati dal lavoratore al momento del trasferimento. 

MODIFICHE AL BANDO In questi giorni è stata così pubblicata l'integrazione del bando di gara  per l’affidamento del servizio del gas nel territorio dell’ATEM Rimini, "con maggiori tutele per il personale dipendente", rileva l'amministrazione comunale in una nota, con l'obbligo di riassunzione dei dipendenti con il Contratto Collettivo Nazionale del Lavoro del Gas: assicurando, in tal senso, maggiore continuità col rapporto di lavoro precedente. L'amministrazione comunale evidenzia di aver accolto le richieste dei sindacati, richiamando, oltre alle norme di settore delle gare del gas, le tutele occupazioni aggiuntive previste dall'art.2112 cc. "L’obiettivo è che il legislatore, a seguito anche dell’adozione dei suddetti riferimenti nei bandi di gara per l’affidamento del servizio del gas (prima da parte dell’ATEM di Trieste ed ora dell’ATEM di Rimini), si impegni a creare regole comuni, e tutele per i lavoratori in tutte le gare che riguardano l’affidamento dei servizi pubblici", spiega l'amministrazione comunale di Rimini.

 

< Articolo precedente Articolo successivo >