Domenica 26 Settembre05:48:55
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Covid: in Romagna 7 dirigenti e 60 operatori Ausl sospesi per mancata vaccinazione

Per ciò che concerne la popolazione, la provincia di Rimini è ancora fanalino di coda

Attualità Rimini | 16:45 - 08 Settembre 2021 Foto di repertorio Foto di repertorio.

L'Ausl Romagna, considerando tutte le province, ha sospeso 7 dirigenti e 60 dipendenti per mancata vaccinazione. Il dato è riferito al 3 settembre. Per ciò che concerne la vaccinazione della popolazione (dati aggiornati al 6 settembre), Rimini è ancora il fanalino di coda in Romagna: il 63% delle persone ha completato il ciclo vaccinale, a Ravenna e Forlì il 71%, a Cesena il 70%.  Il gap è meno evidente per la fascia over 80 (a Rimini vaccinato il 92% contro il 95% di Forlì e Ravenna e il 96% di Cesena), ma molto più significativo nelle altre fasce. Ad esempio in quella 60-69: nel riminese immunizzato solo il 77%, mentre nelle altre province la percentuale cresce all'84%. Nel riminese più vaccinati nella fascia 20-29 (49%) che in quella 30-39 (47%), mentre nelle altre province percentuali di vaccinazione superiori al 53%. In totale, in Romagna, ha completato il ciclo vaccinale il 69% della popolazione.

 

< Articolo precedente Articolo successivo >