Venerd́ 17 Settembre19:57:38
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Discoteche ancora chiuse, Indino elogia Bonaccini e critica la politica nazionale: "solo parole"

Il presidente del Silb Emilia Romagna a margine dell'ultimo incontro istituzionale con Pierluigi Bersani

Attualità Rimini | 15:22 - 08 Settembre 2021 Gianni Indino a colloquio con Pierluigi Bersani Gianni Indino a colloquio con Pierluigi Bersani.


Continua il pressing istituzionale, per la riapertura delle discoteche, del presidente del Silb Emilia Romagna Gianni Indino, che nei giorni scorsi ha incontrato Pierluigi Bersani, in visita a Rimini, chiedendo il motivo "della nulla considerazione che il governo sta ponendo nei confronti di queste attività e dei lavoratori del settore". La risposta di Bersani, spiega Indino, è stata "secca e precisa", cioé che tutto quanto fatto dal Ministro Speranza, nella gestione della pandemia, ha la sua approvazione, pur avendo a cuore le aziende e i lavoratori dell’intrattenimento. Bersani ha promesso che sarà sua premura "rinnovare al ministro Speranza la richiesta di costituzione di un tavolo di lavoro in cui discutere dei temi che gli ho esposto".

Indino ringrazia l’onorevole Bersani per la disponibilità e ringrazio l’ex sindaco di Rimini Giuseppe Chicchi che è stato gentile nel favorire l’incontro, ma evidenzia che da tutti gli incontri istituzionali, "da Garavaglia a Orlando, da Salvini a Conte, da Tajani a Letta", rimangono solo "parole, promesse e strette di mano" e del tavolo di lavoro ancora nessuna traccia.

Il presidente del Silb elogia invece il presidente della giunta regionale Bonaccini e l'assessore Corsini per la misura economica regionale messa in campo per sostenere le discoteche e le sale da ballo del nostro territorio: "Non risolverà i nostri problemi, ma comunque è tanto perché rispetto a quello fatto da altre regioni italiane, l’Emilia Romagna è quella che ha dato un maggior contributo a sostegno del nostro settore”.


 

< Articolo precedente Articolo successivo >